Cerca

Teatro

Musica, proiezioni e teatro: officina Pasolini riparte

Ricominciano gli appuntamenti gratuiti dopo il grande successo ottenuto durante l'Estate Romana

05 Ottobre 2018

Massimo Venturiello in "Antigone"

Massimo Venturiello in "Antigone"

Massimo Venturiello in "Antigone"

Dopo il grande successo di Parterre, iniziativa della Regione Lazio per l’Estate romana, riparte una nuova e ricca stagione di appuntamenti a Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini, laboratorio di alta formazione e HUB culturale della Regione Lazio. Con l'avvio del secondo anno del triennio formativo delle sezioni Canzone, Teatro e Multimediale coordinate rispettivamente da Tosca, Massimo Venturiello e Simona Banchi, ricominciano anche le tante iniziative culturali, sempre rigorosamente gratuite, ospitate dall'HUB, che l'anno scorso ha portato sul suo palcoscenico artisti e scrittori affermati come Erri De Luca, Carmen Souza, Glauco Mauri, Giancarlo De Cataldo, Maurizio de Giovanni, Sergio Martino, Arturo Brachetti e tanti altri. Si comincia sabato 6 ottobre alle 20:30 con la sesta edizione di Napoli nel cuore - Un viaggio nella Napoli più autentica in omaggio a Mario Finamore. Un’iniziativa a fini benefici di emozioni in musica e parole dedicata alla cultura partenopea e organizzata in ricordo di Mario Finamore e del suo quarantennale impegno in Rai. Nata da un’idea di Fabrizio Finamore, la serata è a sostegno della Comunità diSant'Egidio di Napoli e delle onlus Centro Welcome di Roma e EveryChildIsMyChild. Sul palco saliranno alcuni grandi artisti simbolo di Napoli, come Nino D’Angelo e Teresa De Sio, e tanti altri ancora: Tosca, che con il suo ensemble da anni valorizza la musica popolare italiana nel mondo, Ambrogio Sparagna, Pino Ammendola, Olen Cesari, Geppi Di Stasio, Roberto Fabbri & Nexus Guitar Quartet, Giovanna Famulari, Franco Gargia, Maria Letizia Gorga e i Musicanti, Mario Maglione, Alessia Salvucci, Fabia Salvucci, Vittorio Viviani e tanti altri. Martedì 9 ottobre alle 21:00 spazio alle proiezioni con Multimedia Collections, una maratona dei migliori video prodotti dagli studenti che hanno frequentato e frequentano la sezione Multimediale di Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini. Un percorso visivo che toccherà i “generi” più disparati, raccontando sia storie di d’impegno sociale e civile che altre più giocose, di divulgazione e musicali. Dopo il grande successo delle repliche estive nelle splendide cornici del Castello di Santa Severa, del Teatro antico di Taormina e del Plautus Festival di Sarsina, lunedì 15 e martedì 16 ottobre alle 21:00 è la volta del teatro con Antigone, capolavoro di Sofocle la cui regia è affidataMassimo Venturiello, che sarà anche interprete nel ruolo del tiranno Creonte. La tragedia, scritta nella seconda metà del V secolo a.C., rappresenta l’episodio conclusivo del ciclo tebano, dopo Edipo re e Edipo a Colono, e ancora oggi continua a interrogare la coscienza degli uomini. In essa infatti la protagonista si ribella alle leggi dello Stato in nome delle “leggi non scritte degli dei, inalterabili, fisse”, cioè dei valori assoluti dell’umanità: Antigone sfida il potere e sacrifica la propria vita, diventando un simbolo sempre attuale del coraggio, del diritto naturale, della libertà di coscienza contro ogni forma di sopraffazione. Nel cast, accanto a Carla Cassola, Camillo Grassi, Angelo Tanzi, Franco Silvestri e lo stesso Massimo Venturiello, anche un gruppo di attori selezionato nell'ambito di Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini: Ludovica Bove, Andrea Colangelo, Stefano De Santis, Francesco Patanè, Giulia Sanna e Giuseppe Spezia.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE