Cerca

cinema

"Il sogno di Aimone" è realtà. Calì: "Ringrazio Monnanni"

Presentato il cortometraggio sul bomber del Catanzaro, ex Montespaccato Savoia, sbarcato nei professionisti grazie al programma Talento e Tenacia

21 Ottobre 2019

Uno scatto della presentazione ©Conti

Uno scatto della presentazione ©Conti

Si è svolta oggi pomeriggio presso l'Auditorium Parco della Musica la presentazione del corto "Il sogno di Aimone". Uno scatto della presentazione ©ContiPresenti all'iniziativa, oltre al Presidente dell'Asilo Savoia Massimiliano Monnanni, l'attore Francesco Montanari, il giornalista Daniele Piervincenzi (autore del corto) e Valerio Carocci, presidente di "Piccolo America". Il filmato racconta la storia esemplare di Aimone Calì che, grazie al progetto Talento & Tenacia, ha avuto una seconda possibilità ed e riuscito ad approdare nel calcio professionistico. I tantissimi impegni con il suo nuovo club, il Catanazaro, gli ha impedito di essere presente in prima persona. Tuttavia, il bomber ha portato i suoi saluti attraverso un video:" Ringrazio tutti i miei compagni - afferma - Daniele (Piervincenzi, ndr) per avermi fatto sentire a mio agio durante le riprese, Montanari che è uno dei miei attori preferiti, il presidente Monnanni e Valerio Carocci". Il primo a prendere parola sul palco è proprio Piervincenzi: "Sono la pecora nera di una famiglia di calciatori. Ero quello meno bravo e così mi sono buttato sul rugby. Da piccolo conoscevo il calcio di riflesso attraverso i miei fratelli e avvertivo una differenza: nel calcio giovanile la competizione e il risultato schiacciavano i ragazzi già in età adolescenziale, mentre nel rugby il clima era più disteso. A Montespaccato ho ritrovato un clima più affine alla mia esperienza, il che significa che evidentemente si riesce ad arrivare ad una sintesi positiva anche nel calcio". Piervicenzi continua: "Aimone era consapevole che l'Asilo Savoia rappresentava il secondo treno che passava. Conoscendolo ho capito che era felice perchè riusciva ad esprimere se stesso sul campo, ed e stato bravo perché ha sfruttato al meglio questa seconda chance". È poi stata la volta di Valerio Carocci: "Da tanti anni portiamo avanti il progetto del Cinema America a Trastevere e con il tempo ci siamo fatti conoscere, riscontrando il grande sostegno dei cittadini. Con l'Asilo Savoia, da tre anni, organizziamo l'evento finale di Talento e Tenacia, dove abbiamo avuto l'opportunità di conoscere Aimone Calì e la bella storia". L'ultimo intervento prima della proiezione è stato quello dell'attore Francesco Montanari: "Sono di Alessandrino, mi ricordo le dinamiche di quartiere. Aimone Calì, qui con la maglia del Montespaccato Savoia ©VamosQuello che colpiva era l'idea che non ci potesse essere nient'altro di quello che c'era: nel bene e nel male, Mancava soprattutto la possibilità di sognare. Ecco, quello che state facendo riconsegna proprio questa possibilità di sognare. Una possibilità che non rimane illusione, ma diventa concreta.  Sono qui e sono onorato e felice di fare parte di questo progetto". Dopo la proiezione del cortometraggio è seguito un breve dibattito al termine del quale il presidente Monnanni ha annunciato che: "'Il sogno di Aimone" è in concorso presso la 40ª edizione dello Sport Film Festival di Palermo e la 9ª edizione del Matera Sport Film Festival. Infine, grazie alla collaborazione con il MIUR, sarà possibile proiettare il filmano nelle scuole, partendo proprio da Montespaccato". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE