Cerca

Roma Capitale

Arresto Mariani, la posizione del Città di Acilia "Non è presidente dal 2 febbraio"

Il club biancorosso, tramite un comunicato stampa, chiarisce il quadro rispetto agli ultimi eventi che lo hanno scosso

23 Febbraio 2021

Il campo San Francesco

Il campo San Francesco del Città di Acilia

Lo scorso 19 febbraio, repubblica.it riporta l'arresto di Massimo Mariani, indicandolo come presidente del Città di Acilia. La società in questione, tramite un comunicato stampa, chiarisce la situazione sul quadro societario alla luce degli ultimi eventi. Di seguito il testo del comunicato

In riferimento alle note vicende apparse sugli organi di stampa relative all’arresto del Sig. Mariani Massimo, con la presente gli organi associativi precisano quanto segue: Il Sig. Mariani Massimo non è più il presidente dell’associazione sportiva dal 01/02/2021 in quanto, lo stesso ha ritenuto per gravi motivi strettamente personali e di salute, di rimettere il suo incarico.
Dopo una discussione interna gli organi associativi, decidevano di nominare pro-tempore presidente il Sig. Mariani Andrea. Specificando che ad oggi il Sig. Mariani Massimo è solo ed esclusivamente indagato e che nel nostro ordinamento giuridico sussistono i tre gradi di giudizio e la presunzione di innocenza, l’associazione sportiva dilettantistica Città di Acilia pur dissociandosi con forza dai fatti che si sono verificati, vuole specificare e ribadire che negli anni, con grandissimi sacrifici, ha cercato e cerca tutt’ora di promuovere il calcio giovanile e che le notizie riportate dalla stampa non corrispondono del tutto al vero. Il campo sportivo San Francesco nel corso degli anni è stato gestito dalla famiglia Mariani tutta, ad oggi sono stati effettuati ingenti investimenti, che hanno portato la struttura a diventare un punto di riferimento per tutto l’ambiente dilettantistico regionale. Detti investimenti a differenza di quanto “falsamente” viene riportato da vari articoli di giornali locali e nazionali, vedasi su tutti la REPUBBLICA a firma di Luca Monaco ed il Messaggero a firma di Mirko Polisano, sono del tutto documentabili e visionabili. In ragione del precedente punto gli attuali costi di gestione del campo sportivo San Francesco comprendenti spese ordinarie, straordinarie, ammortamento e l’intero rifacimento del manto erboso (ad oggi uno dei migliori fondi in sintetico della capitale), solo in parte vengono pagati con il canone di locazione dell’affitto della struttura, e in parte con vari sponsor privati, che hanno sempre sostenuto l’associazione sportiva, i costi sostenuti dall’associazione sono di gran lunga superiori di quelli falsamente indicati dagli organi di stampa. Pertanto l’associazione sportiva dilettantistica Città di Acilia pur essendo frastornata, disorientata e turbata dalla grave vicenda di cui si discute, con la presente invita e diffida chiunque compresi gli organi di stampa, a far girare notizie “false” che possano di fatto distruggere il lavoro che con tanti sacrifici la famiglia Mariani ha sostenuto e sostiene quotidianamente, specificando che ogni trasgressione che verrà accertata darà seguito ad iniziative legali a tutela anche dell’immagine degli associati.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni

Dalle altre sezioni