Cerca

Amatrice

Scomparso il sindaco Antonio Fontanella: tanti i messaggi di cordoglio

Il primo cittadino del comune sabino ancora alle prese con la ricostruzione si è spento al Policlinico Gemelli

25 Marzo 2021

Antonio Fontanella

Antonio Fontanella, sindaco di Amatrice

Amatrice è in lutto. Il sindaco Antonio Fontanella si è spento questa mattina al Gemelli, dove era ricoverato dal 20 marzo. Avrebbe compiuto 71 anni a giugno, era in carica dal giugno del 2019, ma già in passato aveva ricoperto per due mandati il ruolo di sindaco del comune sabino colpito dal terremoto del 24 agosto 2016. "Un uomo delle Istituzioni, dedito con passione alla cura della sua comunità. Ho avuto modo di confrontarmi con lui in questi anni, anche e soprattutto per far fronte alle esigenze del territorio dopo il terremoto. Alla famiglia e ai cittadini di Amatrice le mie sincere condoglianze". Così lo ha ricordato Nicola Zingaretti presidente della Regione Lazio. "Ricorderò sempre la dedizione e l'impegno di Antonio per la ricostruzione di Amatrice, un lavoro del quale sentiremo la mancanza anche nel coordinamento dei sindaci costituito in ANCI" le parole del presidente ANCI De Caro. "La morte di Antonio Fontanella colpisce e addolora. Se ne va un politico di lungo corso, un amministratore attento e innamorato del proprio territorio che, in questi anni, si era dedicato totalmente all’immane compito della ricostruzione post sisma, guidando la propria comunità attraverso un percorso complicato e faticoso. Mi unisco, con sincera commozione, al cordoglio che tanti stanno manifestando in queste ore e confermo la vicinanza mia personale e dei cittadini di Rieti alla famiglia di Antonio e all’intera comunità di Amatrice" dichiara infine il sindaco di Rieti Antonio Cicchetti

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE