Cerca

L'evento

"Le stelle scendono in campo": grande successo per la 3ª edizione

Il bilancio dell'organizzatore Serpentaro per il torneo di calcio rivolto alle fasce d'età 2004-2012

19 Agosto 2021

La squadra vincitrice nella categoria 2008

I festeggiamenti dei vincitori nella categoria 2008

"Le stelle scendono in campo" è un torneo (fasce d’età 2004-2012), una splendida iniziativa che a Civitavecchia si è materializzata grazie alla creatività e alla passione sfrenata che un gruppo di amici ha coltivato soprattutto durante la pandemia.
Fautore e cardine di tutto ciò l’ex calciatore e ora dirigente molto attivo al Dopolavoro Ferroviario Maurizio Serpentaria.
"Abbiamo riunito - racconta Serpentaro - inizialmente un gruppo esiguo di bambini e ragazzi, orchestrato grazie a loro e ai loro encomiabili genitori, un torneo che ora è divenuto un punto di riferimento non solo a Civitavecchia ma anche nella Capitale".
Le stelle scendono in campo, così è stato ribattezzato questo atipico, ormai nei numeri mega torneo che racchiude un numero impressionante (circa 40) di squadre partecipante per un totale di 500 tra bambini e ragazzi, festanti nel popolare il DLF di Civitavecchia. "La nostra idea - racconta Serpentaria - è sbocciata durante un’estate in cui insieme ad alcuni amici, nel ripercorrere la nostra infanzia e ammirare i nostri figli correre sulla sabbia dietro ad un pallone, è stato un attimo, un lampo, congiungere pensieri protesi verso la costruzione di un’idea partorita e poi nata e divenuta tangibile, nel tempo. Una storia diciamo romantica che ancora oggi, a distanza di due anni ci rende orgogliosi, di ciò che è sorto: un movimento finalizzato solo ed esclusivamente all’aggregazione sociale ed al benessere di coloro che sovente si chiamano giovani leve".
Infine un dovuto ringraziamento esteso verso tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione di questo progetto solo ed esclusivamente per i bambini. "Certo - conclude il noto dirigente civitavecchiese tra l’altro tifoso appassionato e verace della Lazio - io parlo a nome di tutti coloro che hanno reso possibile riunire oltre 500 bambini in una cornice fantastica come quella del DLF da sempre punto di riferimento per i più piccoli a Civitavecchia. Senza un gruppo coeso e predisposto a creare in una determinata maniera non si possono realizzare cose importante. Se le stelle scendono in campo è merito di chi ha fatto in modo che ciò accadesse attraverso la perseveranza e l’amore puro per uno sport unico chiamato calcio".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE