Cerca

Giardinaggio

Tagliaerba a batteria: ecco come scegliere il modello adatto

23 Settembre 2021

prato

I tagliaerba a batteria sono un tipo di tagliaerba molto diffuso, per via della loro autonomia e comodità. Infatti, essi non richiedono l’utilizzo dell’elettricità al momento di svolgimento dei lavori nel prato, pertanto non vi è un filo ingombrante che può rendere difficoltosa la potatura. Con i tagliaerba a batteria, infatti, è possibile raggiungere qualsiasi punto del giardino senza la necessità di una prolunga e senza preoccuparsi di dover creare la miscela perfetta, per i motori a due tempi ovviamente. In poche parole, si tratta dello strumento giusto per chi ha intenzione di lavorare senza inquinare e senza rinunciare alle alte prestazioni, necessarie per svolgere un ottimo lavoro.

I vantaggi del tagliaerba a batteria

Come già detto, scegliere un tagliaerba a batteria ha diversi vantaggi che in molti non conoscono. Senza dubbio, uno dei punti di forza principali riguarda la sua praticità. Questo strumento da giardino, infatti, può essere utilizzato in maniera molto semplice per la manutenzione di diverse aree, senza un vincolo imposto dal cavo elettrico, che rende difficoltoso anche muoversi tra alberi e siepi. In più, non necessita di alcun lubrificante, come nel caso dei tagliaerba tradizionali alimentati con benzina ed olio. Proprio per questo, si può affermare che il tagliaerba a batteria è uno degli strumenti più ecologici per la cura del prato. Le sue emissioni, infatti, sono sostanzialmente zero, anche dal punto di vista acustico. Oltre a non produrre emissioni inquinanti, il tagliaerba a batteria non produce nemmeno inquinamento acustico, in quanto i principali modelli in commercio sono particolarmente silenziosi. Si tratta sicuramente di un’ottima notizia per coloro che possiedono un giardino in una zona abitata. Per quanto concerne la manutenzione, invece, anche in questo caso il tagliaerba a batteria non ne richiede molta, diversamente dai modelli tradizionali.

Come scegliere un tagliaerba a batteria?

Il funzionamento dei tagliaerba a batteria è molto semplice. Essi sono composti da un motore elettrico e da una batteria ricaricabile e vengono dotati di caricatore per poter ricaricare le batterie dopo l’utilizzo. La potenza del motore e l’autonomia delle batterie sono caratteristiche da scegliere in relazione all’ampiezza del giardino e alla frequenza di svolgimento dei lavori. È ovvio che per lavorare in modo adeguato in ampie zone verdi è necessario avere a disposizione uno strumento particolarmente performante, in caso contrario si corre il rischio di impiegare troppo tempo per portarlo a termine. La maggior parte dei tagliaerba a batteria sul mercato funziona mediante batterie a litio, che sono particolarmente leggere nonché performanti. In molti sono scettici sull’autonomia di questi particolari tagliaerba, ma i nuovi modelli offrono ottime prestazioni e permettono di lavorare in modo ottimale anche per ore.

La loro autonomia è espressa in ah, e l’ampiezza di taglio varia dai 28 ai 45 centimetri, in relazione ai prati di piccole, medie oppure grandi dimensioni.
Inoltre, è fondamentale tenere presente il budget che si vuole spendere. Si trovano, infatti, modelli da poche centinaia di euro fino a 700 euro o più, a seconda delle caratteristiche. Se si vuole tagliare l’erba di un prato di piccole o medie dimensioni, è possibile orientarsi anche su modelli più economici, meglio, però, se dotati di doppia batteria, in modo da avere sempre a disposizione una batteria carica da poter utilizzare per portare al termine il lavoro. Con un budget superiore, invece, si possono scegliere modelli più performanti, ad esempio con lame di qualità in grado di tagliare anche l’erba situata lungo i muri, oppure le aiuole; inoltre, è possibile trovare in commercio dei tagliaerba a trazione posteriore, particolarmente indicati per le grandi superfici.
Insomma, non esiste un modello corretto o uno sbagliato, la scelta in concreto dipende dalle proprie esigenze e dal proprio budget.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE