Cerca

spettacolo

Ostia Antica Festival 2022: si parte il 3 giugno con Fiorello

31 Maggio 2022

Ostia Antica Festival 2022: si parte il 3 giugno con Fiorello

Dal 3 giugno torna l’ Ostia Antica Festival - Il Mito e il Sogno, la settima edizione della rassegna che si svolge al Teatro Romano, che anche quest’anno presenta un ricco cartellone composto da prestigiosi nomi della scena nazionale, con grandi spettacoli di musica, teatro e magia, organizzato del consorzio di imprese Antico Teatro Romano in collaborazione con il Parco Archeologico di Ostia antica. "Difficile resistere alle lusinghe teatrali e al clima di Ostia antica” parola del direttore del Parco, Alessandro D'Alessio “Dalle torride strade romane l'unica via di fuga è Ostia antica, dove la brezza marina rinfresca il corpo e rende memorabile la giornata. Il teatro, realizzato da Agrippa, più fidato collaboratore e genero di Augusto, e restituito da Guido Calza alla pubblica fruizione, torna ai suoi fasti spettacolari con la ricchissima stagione offerta dal Parco e dal consorzio Antico Teatro Romano". L’apertura di venerdì 3 è affidata a Fiorello e il suo spettacolo Fiorello presenta: Fiorello! Dopo aver attraversato l’Italia a suon di sold out nei teatri, ora Rosario Fiorello approda nei grandi spazi all’aperto con questo show irripetibile e attesissimo che ha riportato l’artista al calore del suo pubblico a distanza di 5 anni dalla sua ultima tournée. Parte così, dal Teatro Romano del Parco Archeologico di Ostia antica il 3, 4, 5 e 6 giugno, la tornata estiva di uno spettacolo coinvolgente, in continua evoluzione e – di serata in serata – mai uguale a se stesso, marchio di fabbrica di un artista che lascia ogni sera la sua impronta personalissima nel copione dello show. Improvvisazioni ed esperimenti scenici, invenzioni mimiche, interazione con il pubblico in sala e incursioni di ospiti a sorpresa, una scaletta musicale fluida e l’innesto di momenti di spettacolo fuori copione: è questa la libertà dello showman. Quella di portare in teatro uno show che mai andrà in scena così come è stato scritto. Non mancheranno ovviamente i riferimenti all’attualità, lo sguardo acuto e ironico dell’artista sull'Italia e gli italiani, sui cambiamenti degli usi e costumi, sempre all’insegna della leggerezza e del buonumore. Sul palco, accanto a Fiorello, la consolidata band di sempre con musicisti che strizzano l’occhio al varietà, capaci di accompagnare Rosario anche nelle sue mille improvvisazioni.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE