Cerca

la rubrica

Senti chi... fischia: scopriamo gli arbitri di Eccellenza - 23ª giornata

Designazioni, statistiche e commenti sugli arbitri del massimo campionato regionale

09 Febbraio 2018

Senti chi... fischia: scopriamo gli arbitri di Eccellenza - 23ª giornata

Torna l’appuntamento settimanale del venerdì, nel quale seguiamo e vi indichiamo le designazioni del massimo campionato regionale, confrontando il rendimento dei singoli fischietti, controllando le statistiche del loro operato stagionale e gli incroci con le varie formazioni. La novità che abbiamo apportato per la seconda parte di stagione vedrà l’analisi e il commento di ogni singola partita, con un salto all’indietro al match di andata per tutto il girone di ritorno, da qui al 29 aprile, giornata di chiusura anticamera dei playoff e dei playout.

Image title


Le partite della 23ª giornata del girone A

Boreale Don Orione-Città di Ciampino: arbitra MARIANI di Tivoli

Mariani di Tivoli


Fischio d’inizio di questo venerdì affidato a Simone Mariani di Tivoli, il quale arbitrerà per l’ottantatreesima volta in Eccellenza. Ne ha affrontate tantissime di situazioni in questi anni, ma la nuova sfida che lo attende domenica non è semplicissima. Bartocci di Roma 2 all’andata terminava la gara con 7 ammoniti; dalla 1^ di ritorno la media-provvedimenti del City è abbastanza alta (tra 5 e 7), meno quella della Boreale. Arcinoto il metro di Mariani: le previsioni dicono “preparate gli ombrelli, probabili precipitazioni con pioggia di cartellini”.

Civitavecchia-Tolfa: arbitra CIARNIELLO di Roma 2

Sesta presenza registrata da Daniele Ciarniello nel girone A: ha un precedente con il Tolfa, risalente all’ottava giornata, Tolfa-Polisportiva Monti Cimini terminata 1-0 con quattro ammoniti. La partita al “Giovanni Maria Fattori” mette sul piatto del Civitavecchia l’opportunità di guadagnare una fetta di salvezza: con la vittoria salirebbe a 30 punti. Dall’altro lato gli ospiti devono recuperare dall’ultimo posto a quota 19. Un girone fa vinsero 3-1 i tolfetani e Forconi di Roma 2 provvide a distribuire 4 ammoniti. Tra quarantotto ore potrebbe essercene qualcuno in più e non si escludono eventuali espulsi. I ritorni sono sempre più accesi. 

Crecas-Astrea: arbitra IACOBELLIS di Pisa

Le prime della classe tutte in mano ad arbitri CAI questo fine settimana: il confronto tra terze, Crecas di Scorsini e Astrea di Mastrodonato al toscano Gioele Iacobellis. Il fischietto originario della città della “Torre pendente” non è una novità nelle gare del Lazio: alla 3^ giornata ha fatto visita al “Comunale” di Cantalice per Cantalice-Sant’Angelo Romano di Promozione. Il primo face-to-face tra ministeriali e palombaresi finiva con la schiacciante vittoria rossoblù (0-4) e sempre con un arbitro nazionale, Pezzopane di L’Aquila, 4 ammoniti e 1 espulso a referto. Tanta competizione e di conseguenza il numero di provvedimenti disciplinari potrebbe oscillare tra 3 barra 6 ammoniti.


Cynthia-Real Monterotondo Scalo: arbitra FELICI di Aprilia

Cynthia certo della salvezza (+14 sui playout), Real a -3 da quella diretta. Gara da non sottovalutare per l’apriliano Emanuele Felici, con questa sono soltanto 4 le sue presenze nel girone A. Per trovare l’ultima partita arbitrata da Felici qui, riavvolgiamo il nastro fino alla 16ª giornata: Crecas-Boreale (1-0) con 3 ammoniti. C’è anche un precedente con il Real: 3ª giornata, Pro Calcio Tor Sapienza- Real Monterotondo Scalo (1-0), 3 ammoniti e 2 espulsi. L’8 ottobre Aronne di Roma 1 era stato indaffarato con ben 6 ammoniti. La falsariga di domenica sarà all’incirca simile.

Eretum Monterotondo-Atletico Vescovio: arbitra FIGLIOMENI di Roma 2

Figliomeni di Roma 2


Gara sostanzialmente identica alla precedente di Felici di Aprilia. Eretum a un passo dalla matematica salvezza, Vescovio alla disperata ricerca di punti per riagganciare il trenino dei playout. Ottava trasferta per Antonio Figliomeni nell’ “A”, seconda consecutiva dopo Valle del Tevere-Monti Cimini della giornata appena lasciata alle spalle. Ha incrociato sul suo percorso il Vescovio all’ultima di andata (Ladispoli-Atletico Vescovio 3-1, quattro ammoniti (1-3). Nei 90’ in casa biancorossa, Vallocchia di Rieti vide tanti gol (2-4) e comminò 4 ammoniti. Saremo intorno a questa cifra anche domenica, comportamenti corretti permettendo. 

Lepanto-Monte Grotte Celoni: arbitra ARCIDIACONO di Roma 1

Arcidiacono: ha debuttato da poco più di un mese in Eccellenza


Ha debuttato da poco più di un mese in Eccellenza, ma sta inanellando partite da arbitro di caratura importante. Altra designazione di livello per Lorenzo Arcidiacono, impegnato domenica in uno spareggio-salvezza: appaiate a 22 punti, Lepanto e Monte Grotte Celoni non devono assolutamente accontentarsi del pari se vogliono staccare il drappello dei playout. All’andata Velocci di Frosinone riportò un’espulsione sul suo cartoncino crocettato, oltre a diversi ammoniti. Posta in palio altissima e da due settimane non mancano i cartellini rossi sia dall’una sia dall’altra parte. Arcidiacono se è qui, sa bene come fare. Gas a martello!

Pol. Monti Cimini-Ladispoli: arbitra SILVESTRI di Roma 1

Silvestri, ha arbitrato anche una semifinale di Coppa Italia


Il 3-1 dell’andata con Simone Gavini di Aprilia si chiudeva a quota due ammoniti. Alessandro Silvestri è stato uno dei due arbitri scelti per le semifinali di Coppa Italia, dirigendo il ritorno tra Unipomezia e Cynthia, concluso con 5 ammoniti. Il testa-coda di domenica è delicatissimo, ma in ottime mani. Sesta presenza per il romano nel girone nordico (ben 3 nelle prime 3 giornate), ultimo impegno alla 20ª il pirotecnico 4-4 tra Real Monterotondo e P.C. Tor Sapienza (6 ammoniti e 1 espulso). Pullulano i cartellini nelle ultime gare del Ladispoli: buon lavoro Silvestri!

Pro Calcio Tor Sapienza-Vis Artena: arbitra DE PRATO di Udine

Decima tappa su e giù per lo Stivale per Daniele De Prato, arbitro friulano della sezione di Udine. Seconda discesa nel Lazio per il fischietto udinese: il 1° ottobre aveva diretto al “Comunale” di Itri il big match del campionato di Promozione girone D tra Itri e Real Cassino Colosseo (1-2). Quindi per lui il contesto calcistico laziale non necessita di presentazioni. Ma l’andata di Vis Artena-Pro Calcio Tor Sapienza sì: 2-0 della Vis, arbitro Galasso di Ciampino, della quale non disponiamo del rapportino di fine gara. Capolista di fronte a una pericolante: basta questo. Cjaminâ De Prato!

Unipomezia-Valle del Tevere: arbitra DI PALMA di Cassino

Di Palma, ha già arbitrato l'Unipomezia contro lo Scalo. Vinsero i pometini 4-0


L’Unipomezia ha scritto la storia con il bis di trionfi in Coppa Italia e la squadra di Claudio Solimina è anche a contatto con il podio del girone, a 3 punti dal tandem Crecas-Astrea che si affronteranno domenica. Quindi con il Valle del Tevere l’occasione è di quelle da sfruttare. All’andata però i pometini persero 2-0 e sul fronte arbitrale Ciarniello di Roma 2 ascrisse 3 crocette sulla casella gialla. Tra due giorni al “Comunale” di Via Varrone sarà il turno di Giovanni Di Palma di Cassino che ha debuttato proprio qui alla 5ª di campionato: Unipomezia-Real Monterotondo Scalo 4-0 e tre ammoniti e un espulso. Fame di vittoria per gli ospiti: i 3 punti mancano dal 23 dicembre 2017, 1-0 alla Lepanto. Partita pepata per Di Palma. 


Le partite della 23ª giornata del girone B


Almas Roma-Cavese: arbitra CRESCENZIO di Aprilia

All’11ª giornata l’Almas Roma era ottava in classifica, con un buon margine di sicurezza sui playout. Raddoppiate le partite, una vittoria nelle ultime sette e quella con la Cavese diventa cruciale per allontanarsi dal pozzo dei playout. Gara affidata dal Cra Lazio ad Andrea Crescenzio di Aprilia, sesta trasferta nel “B” e annovera un precedente con la Cavese: 2ª giornata, Cavese-Casal Barriera 2-1, 6 ammoniti e 1 espulso. La formazione di Alvardi in 3 delle ultime 5 ha avuto direzioni arbitrali CAI. Per Crescenzio un bel banco di prova, dove magari cercare di non esagerare con i cartellini, “tempo permettendo”.

Audace-Pomezia: arbitra D’INCECCO di Perugia

D'Incecco di Perugia: a lui il big match del girone B


Ultimamente “vanno di moda” gli arbitri perugini nel girone B. Domenica scorsa Alessio Ferranti in Cavese-Virtus Nettuno Lido (3 ammoniti), dopodomani al “Le Rose” scenderà Simone D’Incecco, originario di Pescara e trasferitosi alla sezione di Perugia da due stagioni. L’andata al “Comunale” di Via Varrone sempre designata dalla Commissione Arbitri Interregionale: Gigliotti di Cosenza, 3 ammoniti, a conferma del prestigio del match. Due squadre a contatto con le zone nobili della classifica, meritano una direzione di gara nazionale.

Colleferro-Serpentara: arbitra COLELLI di Ostia Lido

Sfida con meno velleità ad Alessandro Colelli. Il Colleferro di Antonio Pecoraro sembra ormai spacciato anche per un posto nei playout. Il Serpentara di Mario Apuzzo, dopo la preziosa vittoria a Formia, vorrà incasellare altri tre punti per rimanere nella “Top Ten” del campionato. All’andata era stata proprio la squadra di Apuzzo a imporsi per 1-0, agli ordini di Dario Di Biasio della sezione AIA di Formia. Colleferro indisciplinatissimo dalla 16ª giornata: si pensi che domenica scorsa i rossoneri, nel derby con l’Anagni, sono stati ammoniti 7 volte da Morello di Tivoli, a fronte dei soli 2 dei papalini. “Sventolar cartellini gialli” canterebbe Gianni Pettenati. Mano al pulsante giallo, Colelli. 

Formia-Bricofer Casal Barriera: arbitra VELOCCI di Frosinone

Velocci, ha già incontrato il Formia


Torna nel girone B Emanuele Velocci. Il ciociaro mancava una trasferta nel “raggruppamento Sud” dalla 19ª: Colleferro-Play Eur 0-0, 5 ammoniti e un espulso. Le strade del Formia e Velocci si sono già incrociate nel secondo turno stagionale nel corso di Insieme Ausonia-Formia 0-1, circostanza nella quale l’arbitro frusinate terminava il match stabilendo la deadline dei provvedimenti a 4 gialli. Formia-Casal Barriera, partita difficile, non c’è da negarlo, il pareggio andrebbe anche bene agli ospiti, ma non ai formiani. All’andata Sgro di Albano Laziale mise mano anche al cartellino rosso. Velocci stay focused!

Montespaccato-Arce: arbitra LUPOLI di Latina

Michele Lupoli di Latina fa poker con la trasferta di Montespaccato-Arce. L’arbitro pontino, tra l’altro, è stato designato di recente anche per il posticipo tra Almas Roma e Serpentara e domenica avrà un impegno probante: Montespaccato 27, Arce 28 punti. Imperativo vincere. Lupoli ha diretto i ciociari in apertura di stagione, precisamente alla 2ª giornata: Arce-Audace 2-3, sul referto inviato al Giudice Sportivo figuravano 5 ammoniti. L’andata con un altro fischietto pontino, Scarpati di Formia, vedeva prevalere gli arcesi 2-1, ma l’agonismo era stato esasperante: 7 ammoniti. Stare sempre nei pressi dell’azione e “alzare la voce” darà quel quid in più a Lupoli per uscire indenne e senza polemiche dal terreno di gioco. 

Morolo-Anagni: arbitra GALASSO di Ciampino

Finirà come all’andata con un cauto taccuino di 1 ammonito e la vittoria (3-1) per l’Anagni? Difficilmente. L’8 ottobre era stata Francesca Capone di Cassino, l’arbitro del derby ciociaro tra Anagni e Morolo. Domenica, Palanca e Tozzi, hanno designato Riccardo Galasso: soltanto 3 le presenze dell’aeroportuale nel girone B e mediamente non ha ammonito molto. Un dato utile per Galasso: il derby Morolo-Arce di due settimane fa, arbitrato da Arcidiacono di Roma 1, si è concluso con due ammoniti (uno per parte), sintomo che è possibile arbitrare senza strafare nei provvedimenti con la dovuta prevenzione, cercando talvolta anche di spiegare con un minimo di dialogo la decisione presa. 

Roccasecca-Latina Scalo Sermoneta: arbitra RAVAIOLI di Tivoli

Presentare le gare del Roccasecca all’arbitro di turno sembrerebbe ormai superfluo. I Ciociari sono mestamente ultimi con 13 punti, peggior attacco (17) e peggiore difesa (57) del campionato. Il tiburtino Lorenzo Ravaioli approderà nella “Terra di San Tommaso” per un match sulla carta scritto e nel quale i provvedimenti disciplinari saranno quelli prescritti dal regolamento. All’andata vittoria facile per il Latina Scalo: 3-0 e Scotto D’Antuono di Roma 1 finiva la sua gara con 5 ammoniti e 2 espulsi. 

Team Nuova Florida-Insieme Ausonia: arbitra DI MARIO di Ciampino

Di Mario, ha arbitrato la finale di Coppa Italia tra Unipomezia e Astrea


Leonardo Di Mario non necessita più di presentazioni. L’arbitro della finalissima di Coppa Italia, Astrea-Unipomezia 0-1, ha fornita un’altra prestazione da rimarcare con 4 ammoniti. E domenica sarà di scena in casa della capolista, nella partita clou proposta dal calendario del 23° turno: sommando i punti di Team Nuova Florida e Insieme Ausonia si accumulano 82 unità. L’andata venne assegnata a un CAI, De Santis di Campobasso: 3 ammoniti e 3 espulsi. Un bollettino di guerra, ma Di Mario ormai non si pone limiti. “Il segreto per andare avanti è iniziare”, o meglio, continuare. Go DiMa!

Virtus Nettuno Lido-Play Eur: arbitra PAPAGNO di Roma 2

Tra le nuove leve eccellenti della Commissione Regionale Arbitri del Lazio c’è anche Alessandro Papagno: il romano ha debuttato alla 13ª giornata designato per Insieme Ausonia-Serpentara 

(2-2), debutto di fuoco con 7 ammoniti e un espulso nei ciociari. Poi è tornato sempre nel girone B per la sfida-salvezza tra Arce e Colleferro, anche qui tantissimi provvedimenti disciplinari: 4 ammoniti e 2 espulsi, equamente distribuiti tra le squadre. Domenica match più soft per Papagno, l’andata tra Virtus e Play terminava 4-0 per i romani e 2 ammoniti decretati da Giudice di Frosinone.


In bocca al lupo alle terne arbitrali impegnate domenica dalla redazione della Gazzetta Regionale.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE