Cerca

Mercato

Tra Eccellenza e Promozione: il calciomercato delle tirreniche

Tra colpi piazzati e trattative in corso, proseguono le campagne estive di Civitavecchia, Montalto, CSL, CPC e Tolfa

10 Luglio 2018

Il diesse della Vecchia, Petronilli

Il diesse della Vecchia, Petronilli

Il diesse della Vecchia, Petronilli

A due settimane circa dall’inizio delle preparazioni pre-campionato è ancora, giustamente, il calciomercato a tenere banco. In Eccellenza è restyling totale in casa Civitavecchia: dopo un triennio contraddistinto da nomi di grido più o meno altisonanti, il club nero azzurro ha invertito la rotta e cambiato dunque la politica societaria. Tomarelli non dovrà far rimpiangere Nencione, Boriello è chiamato a rimpiazzare Gimmelli, il centrocampo pende, per il momento, dalla versatilità di Befani e dalla freschezza di Nuti: troppo poco viste le tante partenze, Petronilli deve correre ai ripari e regalare alla piazza un leader da collocare là, nel mezzo. Puntare sui giovani è lodevole ma non deve essere un azzardo. Sicuramente ha certezze maggiori rispetto alla mediana attuale l’attacco dove, il tridente composto dai fratelli Vittorini e da Cerroni,  stuzzica positive fantasie. Il Civitavecchia è in allestimento così come la neo promossa Montalto che, ora, si appresta a chiudere l’acquisto di Lorenzo Vincenzi in uscita dal Civitavecchia, preparando, al contempo, il colpo in attacco. Perso Manuel Vittorini, i gialloblù stanno pensando a Christian Giuffrida e Raffaele Di Giacomo per la maglia numero 9: il bomber campano, sopratutto è un profilo che piace molto a mister Salipante anche se, l’operazione di mercato, appare complessa. In Promozione fase di stand-by per la Cpc che cerca di chiudere la trattativa per riportare a Civitavecchia il forte difensore ex Frosinone Thomas Funari. Pacchetti offensivi incrementati invece per CSL Soccer e Tolfa. Fracassa si è regalato il trentacinquenne Carmine Gaeta: più di 130 presenze in C2 di cui 16 in C1 con la Salernitana a 23 anni e 6 anni di D con l’Astrea in carriera. Sperduti, dal proprio canto, ha accolto a braccia aperte Matteo Trincia: attaccante in auge, reduce da un’ottima annata tra le fila del Santa Marinella. I prossima colpi? Difficile dirlo, a Paolo Caputo (tecnico CPC) piace parecchio il funambolo Matteo Coco: la trattativa può decollare se Stefano Gallo, come sembra, declini l’offerta della Roja. La Vecchia invece vorrebbe nuovamente Marco Marino che ha detto di no al Montalto lasciando speranze ai nero azzurri per un ipotetico quarto anno di fila, da vivere, come leader, con la maglia civitavecchiese: resta tutto da vedere.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE