Cerca

Protocollo

No ai fotografi, ingresso scaglionato: il CR Lazio precisa

Dopo il primo turno di Coppa il Comitato ribadisce le regole da seguire per l'applicazione del protocollo

24 Settembre 2020

No ai fotografi, ingresso scaglionato: il CR Lazio precisa

Appello in mascherina al Maniscalco ©Torrisi

Con il Comunicato Ufficiale n°57 del 23/09 il Comitato Regionale Lazio, sottolineando con soddisfazione l’impegno e gli sforzi fatti dalle societa` per l’applicazione del Protocollo per la ripresa delle attivita` dilettanti, pubblicato dalla FIGC lo scorso 12 agosto, per offrire ulteriore supporto nel corretto svolgimento delle procedure, ritiene opportuno ribadire quanto segue:

    1) il rispetto delle procedure di attuazione del Protocollo e` compito primario del DAP, Dirigente per l’Applicazione del Protocollo.

    2) l’ordine d’ingresso all’impianto di gioco puo` essere disatteso nel caso in cui uno dei “tre gruppi squadra” sia in ritardo rispetto all’orario previsto per l’arrivo all’impianto, ma sempre rispettando l’ingresso differenziato tra i diversi “Gruppi squadra”.

    3) l’ingresso in campo delle squadre e degli arbitri per lo svolgimento della partita deve avvenire sempre scaglionato, secondo il seguente ordine: 1) squadra arbitri; 2) squadra ospitata; 3) squadra ospitante.

    4) anche l’uscita dal campo, al termine del primo tempo e a fine partita, deve avvenire in modalita` separate secondo l’ordine inverso: 1) squadra ospitante; 2) squadra ospitata; 3) squadra arbitri.

    5) l’attesa per il rientro negli spogliatoi deve avvenire davanti alla propria panchina e non davanti la porta di uscita dal campo;

    6) nell’area spogliatoi e nel recinto di gioco non possono essere fatti entrare, per nessun motivo e neppure per presenze temporanee, i fotografi, anche se in possesso di accredito o tesserino dell’ordine o tesserati per la societa`.

    7) sono vietate le foto di squadra (anche se fatte da fotografi presenti in tribuna) cosi` com’e` vietata la presenza di raccattapalle e/o mascotte.

    8) il posizionamento sulle panchine deve avvenire secondo le modalita` previste dal Protocollo.

    9) gli operatori dell’informazione possono accedere all’impianto, e collocarsi esclusivamente in tribuna, solo se provvisti di regolare accredito e muniti di autocertificazione attestante il mancato

    contagio.

    10) l’ingresso con le tessere FIGC, nel caso di gare a porte chiuse, e` ammesso soltanto per coloro che sono nell’adempimento di funzioni specifiche ad essi affidate.

Certi che le disposizioni sono parte integrante dell’attivita` di ogni societa`, si intende comunque sottolineare che l’applicazione scrupolosa di quanto sopra e` il necessario contributo che il movimento puo` e deve offrire alla situazione di emergenza Covid-19, che tutto il Paese sta vivendo e che, purtroppo, in queste settimane e` in una fase di recrudescenza che non puo` lasciarci indifferenti. Il Comitato Regionale, certo di farsi portavoce di tutti, e` convinto che l’impegno e lo sforzo di ogni singolo componente del mondo dei dilettanti sia fondamentale per evitare che si tornino a rivivere le difficili situazioni sociali dei mesi scorsi. Tra le componenti, si ritiene indispensabile inserire anche gli operatori dei mezzi di informazione ai quali, nel rispetto delle loro prerogative di lavoro, si chiede di adeguarsi a quanto disposto dal Protocollo per evitare spiacevoli situazioni di disagio e/o incomprensione.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE