Cerca

L'intervista

Atletico Lodigiani, Sara De Angelis: "Il rigore parato? Vi racconto..."

La giovane si è esaltata nell'ultima giornata di campionato neutralizzando il penalty in extremis e lanciando le compagne al secondo posto

28 Maggio 2021

Sara De Angelis

Sara De Angelis (Foto ©De Cesaris)

Rimangono meno di due minuti di gioco alla fine della stagione quando Sara De Angelis corona un campionato giocato ad altissimo livello con la prodezza che regala il secondo posto all’Atletico Lodigiani. Il rigore parato nei minuti di recupero infatti vale al portiere non solo la nomina di migliore dell’ultima giornata di Eccellenza femminile, ma anche il secondo gradino del podio del Girone A, grazie al pari tra Frosinone ed Eretum.


Cosa si prova ad essere votata come migliore della giornata?
“È una bella soddisfazione, non mi era mai capitato prima, e già di per sé rientrare in una top 5 è una bella cosa, è gratificante e stimolante ancor di più vincerla, e ringrazio voi della redazione e tutti quelli che mi hanno votata”.


Con il pareggio del Frosinone la tua parata vi ha permesso di raggiungere il secondo posto, come ti sei sentita quando l’hai scoperto?
“Quando hanno assegnato il rigore ho temuto moltissimo, sapevamo quanto fosse importante vincere e non volevamo perdere punti importanti, poi l’ho parato ed è stata una botta di adrenalina, veramente tanta, ho realizzato che la partita era praticamente vinta. Quando abbiamo scoperto del pareggio del Frosinone è stata una festa, siamo molto contente per il percorso che abbiamo fatto, peccato per il primo posto ma siamo felici di non aver mai mollato e di aver fatto una grande stagione”.


La vostra è stata una stagione favolosa, c’è un po’ di rammarico per quei soli due punti che vi separano dal primo posto?
“Certamente c’è, ma siamo consapevoli di aver dato tutto fino alla fine. Siamo in parte dispiaciute, se penso a questa poca distanza tra noi e loro certamente mi dispiace, ma proprio questa differenza di soli due punti dimostra che non eravamo poi tanto inferiori alla prima classificata”.


Ci sono dei modelli a cui ti ispiri?
“Se penso a grandi portieri mi piace molto Alisson, è completo e gioca bene anche con i piedi, essendo tifosa della Roma lo seguo con particolare interesse, anche ora che è al Liverpool, continua a fare grandi cose e credo sia uno dei migliori in circolazione”.


Quali sono i punti di forza della vostra squadra?
“Siamo un bel gruppo unito, ci supportiamo a vicenda nonostante le difficoltà, poi abbiamo due grandi mister, Alfio Serafico e Raffaella Rosa, che ci stimolano sempre e credono in noi, ed è molto importante. Colgo l’occasione per ringraziare sia loro che la mia squadra per il percorso che abbiamo fatto, ed un grazie va anche alla mia famiglia ed alla mia compagna per essermi sempre vicino”. 
 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE