Cerca

l'evento

Cento anni di calcio a Civita Castellana: ospiti importanti e molti cimeli

Le quattro società della cittadina viterbese sono pronte ad onorare la loro storia con un evento ad hoc

10 Giugno 2021

Flaminia

Civita Castellana festeggia 100 anni di calcio

Cento anni di calcio tutti da ricordare a Civita Castellana. Il traguardo sarà festeggiato con diverse iniziative questo mese, firmato dalle società Flaminia, JFC Civita Castellana, Civita Castellana e Sassacci, con il patrocinio e il contributo del Comune di Civita Castellana, il Coni Lazio e la Lega Nazionale Dilettanti. Testimonial dei festeggiamenti: Alessandro Tuia (difensore del Benevento), Leonardo Sernicola (centrocampista della Spal) e Massimo Cataldi (preparatore del portieri del Verona) civitonici doc che hanno contribuito a portare in alto il calcio rossoblù. La prima proposta che i promotori hanno voluto regalare ai tifosi è quella della mostra Un Secolo d'Azzurro, mostra itinerante più grande d'Italia sulla storia della Nazionale, che sarà ospitata a Piazza Marcantoni: prima tappa di un lungo tour nella Regione Lazio. L' esposizione antologica di oltre 200 cimeli promossa dall'Associazione di Aldo Rossi Merighi e Sabrina Trombetti (Rappresentante di Interessi alla Camera dei Deputati per lo Sport e il Terzo Settore) e curata Mauro Grimaldi, che racconta la nascita e l'evoluzione della squadra azzurra dal 1898 ad oggi, dal 15 al 27 giugno farà tappa nella Tuscia per festeggiare, nel modo migliore, il centenario del calcio civitonico. Ospiti d' onore saranno le famosissime ed iconiche Coppe del Mondo vinte dall'Italia nel 1934, 1938, 1982, 2006 che saranno esposte insieme alle magliette di autentiche leggende del calcio italiano: Rivera, Baggio, Totti, Maldini, Nesta, Del Piero. In vetrina anche le maglie degli “azzurri di casa nostra”, Giancarlo Carloni, Giulio Basili, Stefano Mascarucci, Massimo Cataldi, Leo Sernicola, Primo Fontana e Alessandro Tuia. Sarà facilissimo, anche emozionarsi davanti ai primi scarpini da football di fine Ottocento realizzati a mano con cuoio duro e chiodini di ferro battuto nella suola di legno. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni

Dalle altre sezioni