Cerca

In edicola

Andrea Casciotti e l'Unipomezia "Valle un padre, ora nuove sfide"

Il difensore si è separato dal club rossoblù dopo aver conquistato la Serie D. Ma nelle sue parole non si legge un addio

11 Luglio 2021

Andrea Casciotti

Andrea Casciotti ha salutato l'Unipomezia (©Conti)

La voce ogni tanto si spezza, secondi di riflessioni ed emozioni. Andrea Casciotti lascia l'Unipomezia cinque anni dopo essere arrivato al Maniscalco ed è una separazione che fa male, per tutto quello che l'uomo e il calciatore hanno rappresentato per questi colori e per Valter Valle. Il Presidente ha deciso di ritirare la maglia numero 5 che il Ministro della difesa ha “rispettato, difeso e amato”. Lui, uno dei difensori più forti e vincenti che la categoria abbia mai conosciuto, con un filo di commozione ringrazia e assicura: "Non è un addio, ma un arrivederci". Impossibile non rincontrarsi un domani.

Si chiude un capitolo della tua carriera, alla fine hai raggiunto l'obiettivo."E' passato un pezzettino di vita, sei anni solari, cinque calcistici. Sono arrivato che ero un ragazzo me ne vado da padre di famiglia. Questo dà il senso di quanto tempo è passato e di quanto è stato intenso il rapporto con l'Unipomezia. L'obiettivo dichiarato era quello di arrivare a conquistare una categoria che questa squadra merita, in realtà penso meriti il professionismo, le potenzialità di questo club le conoscono tutti. Ci abbiamo messo più tempo di quanto pensassimo" Servizio completo sul giornale in edicola lunedì 12 luglio, acquistabile anche tramite la nostra edicola digitale

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE