Cerca

l'intervista

Casal Barriera, derubato negli spogliatoi. Il presidente D'Alonzo "Episodio increscioso"

Il presidente sui fatti che hanno coinvolto i suoi ragazzi al termine del match di Coppa Italia contro la LUISS

05 Settembre 2021

D'Alonzo

Il presidente del Casale Carlo D'Alonzo

Damiani e i suoi ragazzi, alla vigilia, avrebbero auspicato un inizio di stagione sicuramente diverso. Il Casal Barriera, contro la LUISS, esce infatti sconfitto dal primo turno di Coppa Italia anche se le parole del presidente Carlo D'Alonzo si concentrano soprattutto su quello che è accaduto al termine del match: "Un episodio increscioso, subire un furto negli spogliatoi non è certo il modo in cui avremmo auspicato di iniziare l'annata. Anche la LUISS, società che è ospitata dal Don Orione con cui ha un contratto di affitto del campo, si è detta dispiaciuta. Il rammarico maggiore però è che episodi di questo tipo sembrano essere una consuetudine, visto che ci hanno detto che è successo già altre volte, e che un custode che era presente non ha saputo dire altro se non che stava vedendo la partita nel momento in cui sarebbe successo tutto. La LUISS ci ha assicurato che si adopererà per provvedere personalmente a migliorare una sicurezza che al momento è insufficiente, certo è che tornare negli spogliatoi e vedere i miei ragazzi perdere effetti personali a cui erano molto legati è stato brutto. Ad oggi abbiamo sporto denuncia con la speranza che questo trattamento non tocchi ad altri dopo di noi”. In chiusura il presidente dedica un paio di battute anche alla prestazione della squadra: “Nonostante la sconfitta sono molto contento dell'atteggiamento dei ragazzi. Ho visto in loro la volontà di giocare, di andare a far gol e di continuare a lottare. Magari eravamo un po' imballati sulle gambe per i carichi di lavoro ma ho visto segnali confortanti in vista del campionato"

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE