Cerca

L’INTERVISTA

Giordano Moroncelli: "Vi racconto i segreti della Lupa Frascati"

Il direttore sportivo si dichiara vicino alla meta ma concentrato per il finale di stagione

15 Aprile 2022

Il ds della Lupa Frascati Giordano Moroncelli

Il ds della Lupa Frascati Giordano Moroncelli

Una stagione vissuta fin qui da protagonisti con il primato nel girone C di Eccellenza a quota 66 punti. Questo però non significherà, in caso di vittoria del girone, automatico passaggio in Serie D e lo sa bene il direttore sportivo della Lupa Frascati Giordano Moroncelli che predica calma e massima attenzione per un finale molto importante.

Buongiorno direttore, come giudica fin qui la vostra stagione tra campionato e Coppa? Considerando il primo posto solitario nel vostro raggruppamento quanto è importante però mantenere alta la concentrazione considerando l’attuale formula che vedrà solamente 2 formazioni salire in D? C’è un podio di persone che vuole ringraziare per il percorso fatto fin qui?

"Il nostro percorso lo giudico in maniera positiva perché è in linea con gli obiettivi che ci eravamo prefissati e per i mezzi messi a disposizione dalla società, ma nel calcio si sa non è mai facile rispettare le aspettative soprattutto quando si tratta di dover vincere. Sappiamo che siamo a un passo dalla matematica vittoria del nostro girone, ma siamo anche ben consapevoli del fatto che con la formula di quest’anno stiamo per completare in maniera importante il primo step, quello di poter partecipare ai playoff promozione.  Per quanto riguarda i ringraziamenti ci tengo a farli verso quelle persone che lavorano nell’ombra ma che ci stanno permettendo grazie al loro contributo di vivere una stagione simile e sono Gianni Santorelli, Pino Pompili, Fernando Silva, Simone Colangeli, Mauro Celi, Gianluca Rettagliati, Gianluca Orsini e Mauro Olivieri".

Chi sono i giocatori e gli allenatori conosciuti nel corso della carriera con cui ha mantenuto il miglior rapporto dal punto di vista umano? C’è qualcuno che merita una menzione speciale?

"Nel corso degli anni ho conosciuto tantissime persone con cui ho poi instaurato un rapporto fuori dal calcio, nello specifico con ragazzi come Enrico Citro, Ruggero Panella, Tiziano Carnevali, Simone Abbondanza, Matteo Monteforte e Stefano Iannotti ho un rapporto che da anni è quotidiano. Una menzione speciale credo la meriti Enrico Citro, calciatore straordinario, prestato al nostro calcio dilettante, ma soprattutto uomo con valori e principi molto difficili da trovare".

Quali sono i progetti della Lupa in vista del prossimo futuro? C’è l’aspirazione di voler puntare al professionismo o le strutture rappresentano un limite a questo obiettivo?

"L’ambizione della Lupa per quanto ci ha dimostrato ad oggi la società è quella di voler far tornare in alto un nome ed una città che ha vissuto momenti importanti in passato, sicuramente la nostra proprietà ha dimostrato che l’ambizione è alta chissà che un giorno non si riesca a vederla di nuovo nel professionismo. Il problema delle strutture nel Lazio credo sia un problema che riguarda un pochino tutte le realtà della nostra regione".

Chi sono i 3 migliori calciatori attuali dell’Eccellenza laziale e perché?

"Su tutti cito Andrea Costantini perché quest’anno ho avuto modo di conoscerlo da vicino e sicuramente si è dimostrato il nostro valore aggiunto nella stagione. Poi dico Enrico Citro, secondo me centrocampisti forti e completi come lui in questa categoria se ne trovano pochissimi. Il terzo è Francesco Montella, devo dire che ho avuto la fortuna di conoscere quest’anno un ragazzo straordinario ed un professionista esemplare. Non me ne vogliano i calciatori di altre squadre ma quelli che giocano nella mia squadra sono i più forti (ride, ndr)".

Quale è il sogno nel cassetto di Giordano Moroncelli nel mondo del calcio?

"Il cassetto sono già ben soddisfatto di averlo riaperto e di essere riuscito a fare bene come mi era stato chiesto, non ho un sogno in particolare soprattutto sono abituato a non pormi limiti, spero di riuscire a continuare a centrare gli obiettivi che mi vengono posti dalla proprietà, questo si me lo auguro".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE