Cerca

L’INTERVISTA

Diego Vannucci: "Nuova Florida, tanto lavoro e gruppo meraviglioso"

Il difensore classe 1988 biancorosso analizza la stagione 2021/2022 tracciando un bilancio del percorso attuale

03 Maggio 2022

Diego Vannucci in azione (Ph. Cenci)

Diego Vannucci in azione (Ph. Cenci)

E’ stato uno dei segreti del Nuova Florida di mister Bussone ed ora, a poche giornate dal termine del campionato, Diego Vannucci commenta quando fatto fin qui.

Buonasera Diego, come giudichi la vostra stagione 21/22? Quali sono stati i segreti di un gruppo che sta continuando a lottare per i piani altissimi della classifica?

"La nostra stagione possiamo definirla oltre ogni più rosea aspettativa. Siamo partiti per mantenere la categoria e nessuno poteva aspettarsi che una squadra così giovane potesse essere ancora oggi nei piani alti della classifica. Non abbiamo dei segreti particolari, lavoriamo tanto e siamo un gruppo meraviglioso sia dentro che fuori dal campo".

Ci credete ancora per la vittoria del campionato e ne state parlando o credi che ormai il Giugliano sia favorito? Quale è la squadra più forte del girone secondo te e perché?

"Sinceramente penso che il Giugliano sia vicino all’obiettivo e per la stagione che hanno fatto, se lo meritano. Hanno una squadra importante e sono primi dall'inizio del campionato. La squadra che mi ha più impressionato è l’Arzachena perché giocano veramente bene e fanno un calcio molto propositivo: sia all’andata che al ritorno contro di loro sono state due partite impegnative e stimolanti".

Chi sono portiere, difensore, centrocampista ed attaccante più forte incontrati quest’anno? Puoi citare qualsiasi squadra anche la vostra…

"Come portiere mi è piaciuto Proietti Gaffi del Monterotondo Scalo che contro di noi ha fatto una grande partita al ritorno. Come difensore cito Biasol del Giugliano. A livello di centrocampista dico Capparella del Nuova Florida per la stagione che ha fatto e i gol decisivi per la nostra squadra. Infine come attaccante Sartor dell’Arzachena mi è piaciuto molto".

Cosa pensi del mondo del calcio? Ti piacerebbe restarci anche in altra veste in futuro o preferisci un lavoro differrente?

"Il mondo del calcio è la mia vita ormai da 30 anni a questa parte. Ho già preso il patentino UEFA B e sto cercando di aggiornarmi per farmi trovare pronto. Spero di giocare ancora tanti anni ma comunque mi piacerebbe rimanere in questo mondo anche in un’altra veste tipo quella di allenatore".

Quale è il sogno nel cassetto di Diego Vannucci nella vita e in questi anni di calcio giocato?

"Fortunatamente nella vita privata ho già realizzato il mio sogno che era quello di costruirmi una famiglia. Ho una moglie e una bimba che sono meravigliose e spero in futuro di avere la fortuna di poter allargare la nostra bella famiglia. Professionalmente invece spero di avere la fortuna di stare bene fisicamente e poter giocare ancora tanti anni. Ho ancora la voglia e l’ambizione di fare bene sia per quanto riguarda la mia squadra che personalmente".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE