Cerca

l'intervista

Castrum Donadei, Miconi: "Ora batterci è difficile per chiunque"

Il centrocampista e capitano dei biancorossoblù: "Promozione? E’ tardi, ma fino alla fine continueremo con questo ritmo sperando di chiudere il campionato nella miglior posizione"

05 Maggio 2022

Castrum Donadei, Miconi: "Ora batterci è difficile per chiunque"

Castrum Donadei, dammi il cinque! Quinta vittoria consecutiva per la truppa di Costantino Fabiani, che ha cominciato a fare sul serio. Superata anche la capolista Fiamignano. Per un risultato che riapre la rincorsa alla Promozione. Nella quale proveranno a prendere un biglietto ‘last-minute’ anche i ragazzi di Poggio Nativo, a -7 dalla vetta con quattro partite ancora da giocare. Un risveglio forse tardivo, che lascia rimpianti. Ma che quantomeno salva la stagione e getta le basi per la prossima annata, nella quale il Castrum ripartirà dall’esperienza acquisita nell’attuale campionato. “E’ stata una partita maschia, ma corretta – ha commentato il match-winner Matteo Miconi, centrocampista e capitano dei biancorossoblù - Il Fiamignano è una buona squadra, venuta per fare risultato. Si sta giocando la Promozione. Però noi da un mese e mezzo abbiamo trovato una quadratura, abbiamo chiuso un cerchio. Ci siamo guardati in faccia e adesso batterci è difficile”. E’ cambiato molto nella testa dei ragazzi di Fabiani. “Abbiamo preso coscienza del fatto di aver perso troppi punti che non avremmo mai pensato di lasciare per strada. Forse abbiamo affrontato le partite con troppa superficialità. Ma adesso siamo maturati. Devo ringraziare i veterani del gruppo. Che con l’esperienza hanno aiutato i più giovani. Per vincere servono costanza e determinazione. Noi l’abbiamo ritrovata. Promozione? E’ tardi, ma fino alla fine continueremo con questo ritmo. Sperando di chiudere il campionato nella miglior posizione. Tra gennaio e febbraio c’è stato un calo che ha condizionato la stagione. Purtroppo il pallone è questo”. Ha inciso il fatto che il Castrum fosse alla prima esperienza nella categoria. “Il nostro è un gruppo nuovo. Che quest’anno è partito con determinazione, ma è doveroso ricordare che siamo partiti da zero e senza conoscerci. Credo che sia comunque stato un grande passo per il futuro”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE