Cerca

l'intervista

Montespaccato, parola a Mascella: "Sono molto felice di giocare in Serie D"

Il club del Presidente Massimiliano Monnanni valorizza il proprio settore giovanile: Campolo ha scelto di aggregare il playmaker classe 2004

15 Luglio 2022

Montespaccato, Mascella: "Sogno lo Scudetto e il professionismo"

Mattia Mascella centrocampista del Montespaccato in azione (Foto©DeCesaris)

Con la vittoria del titolo nazionale Under 18 il Montespaccato si è confermato come una delle società più solide e importanti del nostro panorama calcistico. Il club del Presidente Massimiliano Monnanni da ormai diversi anni lavora in maniera forte sul proprio settore giovanile, sia per ottenere risultati sportivi, come quello sopracitato, sia per formare giocatori che poi possono entrare a far parte della prima squadra e, nella passata stagione, uno dei giocatori che si è messo più in mostra è stato Mattia Mascella, playmaker classe 2004 che è stato fondamentale sia nel percorso dell'Under 19 di mister Feroce (chiuso agli ottavi di finale della Poule Scudetto), sia per la conquista dello Scudetto con l'Under 18 di Morigi. Le sue prestazioni e la sua personalità non sono passate inosservate e proprio per questo il nuovo tecnico degli azzurri, Stefano Campolo, non ha avuto nessuna esitazione nell'aggregare in rosa il giovane centrocampista. Per Mattia Mascella si apre quindi un nuovo, e importante, capitolo della sua carriera; per lui sarà la prima esperienza in Serie D e queste sono le sue parole riguardo questa nuova avventura: "Sono molto contento della mia passata stagione, sia a livello personale che collettivo e la vittoria dello Scudetto è stata il giusto coronamento. Sono cresciuto tanto, ho vinto e, cosa più importante, mi sono divertito tantissimo. Al Montespaccato mi trovo benissimo, mi sento come a casa e sono molto felice di giocare in Serie D con la maglia azzurra, spero di restare più tempo possibile. Ho sempre creduto e sperato di poter salire con la prima squadra e in questo percorso sono stati molto importanti i consigli dei due direttori Paolo Cioeta e Andrea Calce. Per ora ho avuto modo di conoscere solo mister Campolo ma le prime sensazioni sono state ottime e spero di riuscire a metterlo in difficoltà. Il mio obiettivo è quello di giocare il più possibile e di vincere con la maglia del Montespaccato". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE