Cerca

pre gara

Aprilia, Venturi è pronto: "Per noi comincia la Lega Pro"

Il tecnico delle Rondinelle ha le idee ben chiare sulla stagione che verrà: i suoi devono essere protagonisti sin da subito

03 Settembre 2016

Mauro venturi

Mauro venturi

Mauro venturi

Il momento è arrivato: parte la nuova stagione dell'Aprilia. Domani al “Quinto Ricci” (fischio d’inizio alle ore 11) si apre il campionato di Eccellenza 2016-2017. Le rondinelle di mister Mauro Venturi sono pronte a giocare un ruolo importante quest’anno, e anche il tecnico bianco-celeste è molto carico alla vigilia della sfida con il Racing Club: “Per me stiamo per iniziare il campionato di Lega Pro. La retrocessione non deve essere un peso sulle nostre spalle. Il nuovo campionato va affrontato al massimo, con entusiasmo e determinazione. Solo così potremo raggiungere gli obiettivi che ci siamo posti. Nelle prime giornate, così come ogni anno, ci saranno delle insidie - sottolinea mister Venturi - legate al fatto che non tutte le squadre sono già complete, il lavoro estivo deve essere ancora assorbito completamente dalle gambe dei giocatori ed altri fattori. La determinazione e la voglia di far bene dovranno essere le nostre armi sin dalla prima giornata”Arrivato al termine del girone di andata nello scorso anno, questa volta il tecnico romano ha avuto a disposizione anche il ritiro estivo per creare la “sua” squadra. E questo, ovviamente, è un vantaggio per lui: “Abbiamo avuto più tempo per lavorare con la squadra, per cercare di sviluppare il gioco che ho in mente. Potendo dare indicazioni sui profili dei giocatori più adatti al mio credo, sono convinto di avere a disposizione una rosa più adatta. Senza nulla togliere ai ragazzi dello scorso anno, che si sono comportati sempre in maniera estremamente professionale sia in campo che fuori”. Tra i nomi nuovi più adatti alle idee offensive di mister Venturi c’è sicuramente Tommaso Gamboni. Vincitore degli ultimi 3 campionati di Eccellenza (5 totali nella sua bacheca), l’esterno d’attacco ha già le idee chiare su ciò che l’Aprilia dovrà fare in questo torneo: “Fare un campionato di vertice è più difficile che farne uno con l’obiettivo di salvarsi. Non siamo in Serie D, è vero, e soprattutto non siamo nel Girone H dello scorso anno, però quell’esperienza potrà essere utile per capire come fare la differenza. Chi c’era l’anno scorso dovrà calarsi con lo stesso spirito anche in questa nuova avventura, altrimenti farà fatica anche qui”Arrivato in una società votata ai giovani, Gamboni è rimasto favorevolmente impressionato dai suoi compagni di squadra: "Tutti pensano che i giovani vadano in campo perché lo richiedono le regole. Invece quelli che ci sono qui avrebbero un posto in qualsiasi altra squadra: sono tutti molto bravi, sono rimasto molto colpito. Sono davvero forti, saranno la nostra arma in più”.

Image title


Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE