Cerca

focus

Budoni ai raggi X: l'avversario della Valle del Tevere

Analizziamo la formazione di mister Cerbone, prossima avversaria della compagine di Scaricamazza

17 Maggio 2017

Tra pochi giorni la Valle del Tevere prenderà il volo con destinazione Sardegna, per affrontare il Budoni nella gara d'andata dei play off nazionali. Obiettivo: battere la formazione sarda nel doppio cofronto e conquistare la finale per giocarsi la Serie D. La squadra di Scaricamazza è forte, ha qualità e lo ha dimostrato a più riprese nello splendido campionato disputato, riuscendo ad avere la meglio su formazioni importanti come Civitavecchia e Ladispoli. L'avversario di domenica non sarà semplice da affrontare, considerando anche la grande tradizione del Budoni. Perciò siamo andati a controllare i numeri della formazione sarda, per capire meglio quali saranno i pericoli che dovranno affrontare capitan Fiorentini e compagni.


Budoni (Foto@Budoni)


Budoni in numeri


La formazione del tecnico Raffaele Cerbone ha chiuso il campionato al secondo posto, dietro la corazzata Tortolì, che nel Lazio conosciamo bene, avendo eliminato l'Unipomezia nella fase nazionale della Coppa Italia Dilettanti. Il Budoni ha conquistato la bellezza di 60 punti, frutto di 18 vittorie, 6 pareggi e 6 sconfitte. Un buon ruolino di marcià, che attesta la continuità di rendimento della compagine gallurese. Il Budoni, infatti, grazie al suo grande cammino è riuscita a conquistare l'accesso ai play off nazionali. I numeri più interessanti, però, riguardano i gol realizzati e quelli subiti. Il Budoni ha segnato 68 gol, chiudendo il campionato con il secondo miglior attacco, sempre alle spalle del Tortolì che ne ha messi a segno addirittura 81. Dove la squadra di Cerbone eccelle è la fase difensiva. La squadra gallurese ha subito appena 31 gol, attestandosi come la miglior difesa del campionato. Tornando al reparto offensivo, il pericolo numero uno per la Valle del Tevere sarà Sartor Luciano Camina: capocannoniere della squadra con 22 gol e terzo bomber del campionato alle spalle di Nieddu del Tortolì (31 gol) e Fanni del Monastir Kosmoto (26). Attenzione anche a Giacomo Santoro, che ha chiuso il campionato con 12 reti. La coppia Camina- Santoro è da tenere sotto controllo, avendo realizzato esattamente la metà del gol totali della squadra. Insomma, quel che è certo è che l'avversario che la Valle del Tevere si troverà davanti non sarà semplica da superare. La squadra di Scaricamazza, però, ha grandissime qualità ed ha tutte le carte in regola per superare lo scoglio sardo.

Image title



Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE