Cerca

girone a

Civitavecchia, ora il cuore oltre l'ostacolo. C'è l'Unipomezia

Domani mattina, al Giovanni Maria Fattori, la formazione di Fronti proverà ad avvicinare la salvezza contro l'undici di Solimina. L'ingresso sarà gratuito

24 Aprile 2018

Civitavecchia e Unipomezia (©Del Gobbo)

Civitavecchia e Unipomezia (©Del Gobbo)

Civitavecchia e Unipomezia (©Del Gobbo)

Rifinitura pre turno infrasettimanale per il Civitavecchia di Ugo Fronti che, domani alle ore 11 ospiterà l’Unipomezia allo stadio Giovanni Maria Fattori. Contro il quotato team diretto da Claudio Solimina i nero azzurri hanno un solo risultato a disposizione, se vogliono salvare la categoria il prima possibile senza passare dai play-out: la vittoria. Una vittoria che, i tirrenici non assaporano da due mesi esatti: risale al 25 Febbraio l’ultima affermazione della Vecchia, 2 a 1 al Vescovio. Sessanta giorni in cui su 18 punti disponibili il Civitavecchia ne ha raccolti 5 tramite i segni X. L’uomo copertina del momento è il portiere Maurizio Nencione che, grazie ad una serie di prestazioni al di là di ogni più rosea aspettativa, sta tenendo a galla la barca. Tallonata da Lepanto Marino e agganciata dai capitolini del Vescovio, l’undici civitavecchiese ora deve dare un forte scossone ad un’annata che, comincia a somigliare troppo a quella del play-out perso in casa col Montefiascone. In occasione della sfida coi pometini Fronti perde il difensore Alessio Treccarichi squalificato ed anche infortunato più il centrocampista Francesco De Santis uscito con un taglio in testa, suturato con 4 punti, dal match di Vignanello con la Polisportiva Monti Cimini. Difesa inedita dunque, con Giordano Fatarella che potrebbe accellerare i tempi di rientro e presidiare l’out destro, Roberto Gimmelli e la novità Lorenzo Vincenzi a far coppia al centro, Luca Iacomelli a sinistra. A centrocampo l’orientamento è uno schieramento a 4 con Marco Marino e Fabio Filangeri in mezzo, Francesco Figliomeni e Miguel Vittorini esterni. In attacco Matteo Coco dovrebbe agire a ridosso di Samuele Cerroni che rientra dal turno di squalifica scontato. L’Unipomezia ha rialzato la testa tre giorni fa in campionato battendo la CreCas dopo aver collezionato 3 sconfitte consecutive: Vescovio, Lepanto ed Eretum. In Coppa il team caro a patron Valle si è arreso solo ai calci di rigore nella semifinale coi pugliesi della Vigor Trani. L’Unipomezia non ha più obiettivi concreti in campionato, se non quello di chiudere la stagione nel miglior modo possibile, come lasciato intendere in una recente nota stampa dal suo uomo simbolo Alfonso Delgado. Il Civitavecchia invece, aspetta questa gara con estrema trepidazione: i nero azzurri vogliono i tre punti e sono pronti a gettare il cuore oltre l’ostacolo, per arpionare l’obiettivo prefissato in estate dalla proprietà. Proprietà che, in vista dell’evento molto atteso in città ha indotto la cosidetta “Giornata Nero azzurra”: l’ingresso allo stadio Fattori sarà gratuito per tutti.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE