Cerca

L'intervista

Montespaccato: Fumini e Tiravia "Talento e Tenacia, grande opportunità"

Il centrocampista ed il difensore del Montespaccato raccontano la loro esperienza col progetto dell'Asilo Savoia

25 Luglio 2018

A sinistra Fumini, poi Tiravia

A sinistra Fumini, poi Tiravia

A sinistra Fumini, poi Tiravia

Da un lato consapevolezza, esperienza (seppur l'età sia ancora bassa) ed anche un po' di senso di responsabilità verso i nuovi. Dall'altro la voglia di continuare ad emergere, nel calcio come nei progetti di vita futuri, partendo però dallo stesso presupposto: Talento & Tenacia è una grandissima opportunità. A parlare sono due dei protagonisti del Montespaccato del prossimo anno, Gianmarco Fumini ed Andrea Tiravia, pronti a dare il loro contributo sia in campo che fuori.

Gianmarco Fumini Fa parte del progetto ormai da quattro anni ed ha portato la sua esperienza all'interno del Montespaccato "Per me l'impegno calcistico e nel progetto sono sempre andati di pari passo, ho messo lo stesso impegno in tutte e due le cause. E' un progetto davvero unico, perché, come nel mio caso, mi ha datola possibilità di partecipare ad un corso di management di alto livello ed anche ad un altro corso molto importante per il mio futuro. Nel frattempo mi sono laureato con 110. E' con questo spirito che porto avanti le due cose. Cerco sempre di dare il massimo e credo in questo modo di non aver deluso le aspettative. Adesso stiamo lavorando per la nuova stagione e devo ringraziare fortemente la società per aver creduto in me, per avermi scelto, nonostante io venga da un infortunio di marzo sul quale ho continuato a giocare. Non capita mai nelle società dilettantistiche, e quindi sono doppiamente grato al Montespaccato per quello che sta facendo per me. So che dovrò mettere a frutto tutta questa esperienza accumulata e che dovrò infonderla nei nuovi. Dunque a loro dico di impegnarsi sempre al massimo, mettendoci il cuore. Di rispettare tutte le persone che ne fanno parte, perché far parte di un progetto come Talento e Tenacia non è un qualcosa di dovuto. E' un'opportunità che va colta e va sfruttata al meglio"

Andrea Tiravia Rispetto a Fumini il suo ingresso in Talento e Tenacia è più recente ma, allo stesso modo, le impressioni sono ottime. "Io il progetto l'ho considerato sin da subito una grande opportunità. Adesso anche se sono passato al Montespaccato continuerò a seguirlo ancora con più volontà ed impegno. E' un organizzazione importante, con tutte le parti in causa che sono molto attente sotto tutti gli aspetti che coinvolgono il nostro essere al di fuori del campo di calcio. Mi saranno vicini durante gli studi universitari e mi daranno la possibilità di partecipare ad un corso di preparazione per essere poi ammesso allo studio di fisioterapia, che è poi il mio obiettivo finale". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni