Cerca

l'intervista

Salvatore Varsalona "Lo Scalo è cresciuto molto negli anni"

Il nuovo vice presidente della formazione eretina fa un bilancio tra presente e futuro a tinte rossoblù

25 Luglio 2018

Salvatore Varsalona

Salvatore Varsalona

Salvatore Varsalona

Sta per partire la nuova stagione. Ancora in Eccellenza. Un nuovo ruolo per Salvatore Varsalona come vice presidente. Abbiamo raccolto le sue dichiarazioni sul futuro di questa società e sugli obiettivi per la prossima stagione.


Cosa ti aspetti da questo ruolo e cosa puoi dare alla società con la tua nuova carica? "Mi sentivo già parte integrante dell’organigramma. L’incarico da vice presidente è onestamente un motivo di orgoglio personale. Nessuno, però, nella nostra società verrà mai discriminato: siamo tutti essenziali e ognuno può dare un grandissimo contributo. Personalmente credo fortemente di poter dare al Real tenacia, competenza e pragmatismo: giusto sognare ma c’è ancora tanto da migliorare e lavorare"


Una stagione nuova sta per partire. Ancora in Eccellenza con il Real Monterotondo. Quali sono le sensazioni per il prossimo anno e quali gli obiettivi? "È stata una gioia per noi poter partecipare di nuovo al campionato di Eccellenza. Eravamo alle prime esperienze in questo campionato e la retrocessione sarebbe stata un duro colpo per la società. Ripartiremo con un’esperienza che ci ha insegnato, e ci ha insegnato tanto, non vogliamo commettere gli errori passati. C’è grande ottimismo, vogliamo fare bene e cercare di ambire ad una classifica medio alta: questo sarà il nostro obiettivo. Stiamo lavorando bene e cercheremo di lavorare ancora meglio durante l’anno con la squadra, con il Mister e all’interno del club per mantenere un equilibrio e una serenità necessaria per tutta la prossima stagione"


Sei al Real Monterotondo Scalo da molti anni, uno dei primi a credere fortemente in questo progetto. Facendo un bilancio di questi anni: quanto è cresciuto il progetto sportivo rossoblu? "Siamo cresciuti molto, abbiamo fatto esperienza e miglioreremo per non commettere errori. Il bilancio è molto positivo, nonostante la retrocessione della passata stagione, questa è una società che è sempre stata costruita per raggiungere traguardi importanti. Questa è la nostra ambizione e filosofia di lavoro, sia nel settore giovanile che in termini di prima squadra. Buoni propositi per la prossima stagione per tutta la società, dall'Eccellenza alla scuola calcio. Stiamo costruendo un buon vivaio con ottimi allenatori. L’obiettivo è riuscire a far crescere i nostri ragazzi dalla scuola calcio alla Juniores per farli esordire in prima squadra. Sarebbe motivo di orgoglio riuscire un giorno a far giocare tanti ragazzi con la maglia rossoblu della prima squadra"

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni