Cerca

l'intervista

Rita e Penge all'unisono: "Ci sono ottime basi per fare bene"

I due giocatori del Montespaccato sono pronti ad immergersi nella nuova avventura, con un occhio di riguardo per il programma di Talento & Tenacia

26 Luglio 2018

A sinistra Gianluca Rita, a destra Lorenzo Penge

A sinistra Gianluca Rita, a destra Lorenzo Penge

Tra i nuovi volti che indosseranno la maglia azzurra del Montespaccato Savoia nella stagione 2018/19 vi sono anche il centrocampista Gianluca Rita e l'esterno offensivo Lorenzo Penge. Un doppio innesto importante per lo scacchiere del tecnico Marcello Belli, con i due calciatori ex Audace che anche loro hanno deciso di sposare il nuovo progetto, continuando così anche il proprio percorso all'interno di Talento & Tenacia.A sinistra Gianluca Rita, a destra Lorenzo Penge


“Sicuramente qui a Montespaccato ci sarà da divertirsi - sostiene il '98 Rita - Sportivamente parlando mi auguro, e ci auguriamo, di arrivare più in alto possibile, ci sono ottime basi e ripeto, penseremo prima di tutto a divertirci, come è stato nella scorsa stagione. Il fatto che siano arrivati diversi ex compagni di squadra sarà certamente un vantaggio, e ciò non può che facilitare il nostro percorso e le nostre prestazioni. Ci conosciamo quasi tutti, ci attende una grande annata. Per ciò che concerne il programma di Talento & Tenacia cercherò di sfruttare ancora tutte le chance che ci verranno concesse, dagli studi alle iniziative di solidarietà e rivolte al sociale”.


Rientrante dall'infortunio al malleolo, Lorenzo “Delon” Penge mantiene grandi ambizioni. “Credo che quest'anno possiamo disputare davvero un bel campionato, considerando lo staff e l'organizzazione a livello generale. Insomma ci sono tutti i presupposti per poter fare bene. Il progetto portato avanti dal presidente Monnanni e dai suoi collaboratori è un qualcosa di speciale e che non ti offre nessuno. Almeno personalmente non mi era mai capitato di far parte di un progetto così importante e ricco di belle iniziative. Tornando al terreno di gioco, in questi mesi ho recuperato bene dall'infortunio, ci è voluto un po' di tempo ma almeno ho raddrizzato anche il piede”. (ride n.d.r.)

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni