Cerca

Procura

Quattro turni di stop a Tajarol, il Pomezia riceve un'ammenda

Accordo tra il giocatore e la Procura sportiva per la telefonata dell'attaccante a Nicola Pirolozzi, dell'Insieme Ausonia. Al club 1000 euro di ammenda

14 Agosto 2018

Stefano Tajarol con la maglia del Poemzia ©Gazzetta Regionale

Stefano Tajarol con la maglia del Poemzia ©Gazzetta Regionale

Stefano Tajarol con la maglia del Poemzia ©Gazzetta Regionale

La Figc ha reso noto, tramite comunicato ufficiale n°52, l'accordo intercorso tra la Procura Sportiva da una parte e Stefano Tajarol e il Pomezia dall'altra. Come si apprende dal comunicato: "STEFANO TAJAROL, in qualità di calciatore tesserato per la società SSD Pomezia Calcio, in violazione dell’art. 1bis, comma 1, del Codice di Giustizia Sportiva, per aver, prima della gara INSIEME AUSONIA - POMEZIA del 22/04/2018, valevole per il Campionato di Eccellenza 2017/2018, contattato telefonicamente il Sig. Nicola PIROLOZZI, calciatore tesserato per la ASDPOL Insieme Ausonia, chiedendogli informazioni sullo stato di salute generale della squadra Insieme Ausonia e sulle motivazioni dei calciatori della medesima compagine con riferimento alla predetta gara, al fine di verificare se gli stessi si sarebbero impegnati nonostante la tranquilla posizione di classifica (....) S.S.D. POMEZIA CALCIO, per responsabilità oggettiva, ex art. 4, comma 2 del Codice di Giustizia Sportiva, in quanto società alla quale apparteneva l’avvisato al momento della consumazione della violazione e comunque, nei cui confronti o nel cui interesse era espletata l’attività sopra contestata (...) rilevato che il Commissario Straordinario non ha formulato osservazioni in ordine all’accordo raggiunto dalle parti relativo all’applicazione della sanzione di 4 giornate di squalifica per il Sig. Stefano TAJAROL e di € 1000,00 di ammenda per la società S.S.D. POMEZIA CALCIO".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni