Cerca

l'intervista

Montespaccato Savoia: l'entusiasmo di De Dominicis e Lo Pinto

Così l'esterno classe '97: “Era quello che volevo, non vedo l'ora di iniziare”. Il direttore sportivo: “La sinergia con l'Asilo è una soluzione importante per tutti”

21 Agosto 2018

A sinistra il direttore Lo Pinto, a destra De Dominicis con il Presidente Monnanni (©Montespaccato)

A sinistra il direttore Lo Pinto, a destra De Dominicis con il Presidente Monnanni (©Montespaccato)

Il Montespaccato Savoia continua a lavorare duramente per prepararsi al meglio all'esordio del prossimo 2 settembre, con la squadra capitolina che per il secondo anno consecutivo militerà in Eccellenza. La formazione di Marcello Belli è stata inserita nel gruppo A, un girone che si ripresenta davvero molto impegnativo ma vista la rosa allestita in estate dalla dirigenza del club gli azzurri potrebbero ritagliarsi anche loro un ruolo da protagonisti. L'ultimo acquisto del Montespaccato è stato il talentuoso esterno classe '97 Matteo De Dominicis, altro pezzo da 90 e vincitore del Premio di Talento & Tenacia, qualificato inoltre come miglior calciatore dell'anno dalla Lega Calcio a 8.

A sinistra il direttore Lo Pinto, a destra De Dominicis con il Presidente Monnanni (©Montespaccato)

“Sono soddisfatto della mia scelta - dichiara De Dominicis - Era quello che volevo. Dopo aver vinto il Premio di Talento & Tenacia, il Presidente Monnanni mi ha subito cercato presentandomi il programma a 360 gradi. I progetti sono molto interessanti anche al di fuori del campo, non vedo l'ora di iniziare ed anche con le molteplici iniziative che propone l'Asilo Savoia. Il Presidente mi ha prospettato la possibilità di seguire un corso di Inglese e poi, sempre riguardo al mio futuro, mi piacerebbe studiare per diventare direttore sportivo per poter poi un giorno lavorare sempre in questo ambito. Passando agli aspetti calcistici, credo che la società abbia allestito una buonissima squadra, con tanti giovani e l'esperienza di Romondini a centrocampo. Siamo stati inseriti in un girone di ferro e per me il gruppo A è una novità. Noi proveremo sicuramente a dire la nostra e chissà, magari potremmo sorprendere”.


Entusiasta per il nuovo progetto e per come la squadra sta lavorando in questa prima fase stagionale, il direttore sportivo Marco Lo Pinto. “I ragazzi sono in ritiro dal 2 agosto e devo dire che mi hanno sorpreso positivamente. Il gruppo è molto dedito al lavoro e sono davvero molto soddisfatto. L'arrivo di Matteo De Dominicis ci ha dato ancora più qualità, è un ottimo calciatore e lo avremmo voluto qui da noi anche in passato. Quest'anno, grazie anche al Presidente Monnanni e al programma di Talento & Tenacia, siamo riusciti ad ingaggiarlo. Riguardo la nostra dimensione credo che sulla carta ci siano squadre davvero molto attrezzate, ma sono sicuro che faremo la nostra parte, a fari spenti partita dopo partita. La sinergia con l'Asilo Savoia è una soluzione importante per tutti, soprattutto per i ragazzi offrendo opportunità alternative. Mi auguro che i nostri giovani sappiano coglierle in pieno”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE