Cerca

DOPO GARA

Itri, sorride Otero: "Partita bellissima, ringrazio il mister"

L'asso spagnolo realizza il gol del sorpasso sull'Audace, avvicinando i suoi alla conquista di 3 punti vitali

28 Gennaio 2019

Pau Otero, in primo piano @Asd Itri Calcio Facebook

Pau Otero, in primo piano @Asd Itri Calcio Facebook

Pau Otero, in primo piano @Asd Itri Calcio Facebook

Torna a splendere il sole - almeno figurativamente - e a regnare l'ottimismo sul Comunale di Itri. I biancazzurri rifilano 4 sberle alla 2° della classe e lanciano segnali a caratteri cubitali riguardo le loro speranze di centrare la salvezza. Un obiettivo ancora lontano dal suo raggiungimento aritmetico, ma prima della matematica contano tanti altri fattori quali il gruppo, il sacrificio e, ovviamente, i risultati. Che nelle ultime settimane stanno sorridendo ai ragazzi allenati da Giorgio Minieri, con 7 punti conquistati nelle 4 partite del mese di gennaio. 2 vittorie e 1 pareggio - più la sconfitta di Ausonia - arrivati davanti al pubblico di fede biancazzurra che, malgrado la classifica ancora risicata, può sperare con fiducia nel mantenimento della categoria. La prova di ieri contro l'Audace ne è una testimonianza palese, perchè vincere 4-1 in rimonta contro la 2° della classe, per una squadra che lotta per non retrocedere, non è certo all'ordine del giorno. "E' stata una partita bellissima" - ha affermato l'asso spagnolo Pau Otero, autore del momentaneo 2-1 - , "in cui finalmente siamo riusciti a portare a casa i 3 punti, ed è quello che conta. Un incontro difficile perché venivamo da una sconfitta in casa dell’Ausonia, ma abbiamo lavorato tanto in settimana per vincere con l’Audace, il che è importe per la classifica. Quella di Di Rocco è una squadra forte, organizzata, con tanti under di qualità e merita la posizione che ha. Sapevamo il suo valore e nei primi 20’ abbiamo sofferto tanto, soprattutto sulla fascia destra, ma questo il mister lo ha visto subito, ha fatto un cambio tattico e lì ha svoltato la partita. Ringrazio tanto Minieri perché sta soffrendo come noi e penso che anche lui abbia vinto l’incontro dopo il minuto 20, perché la squadra ha giocato e palleggiato meglio, c’erano più spazi e loro erano in difficoltà. E lì è arrivato il primo gol di Rossini, poi quello mio". Un uno-due a fine primo tempo che ha tagliato le gambe ai biancorossoblu di Genezzano. Come detto in precedenza, può essere un segnale ultrapositivo per un Itri che ha tutti i presupposti per fuggire via dalla zona rossa. "Insieme al mister stiamo lavorando molto per uscire dalla parte bassa della classifica che a mio avviso non meritiamo, perché tante volte è capitato che abbiamo giocato bene ma non abbiamo concretizzato e poi ne abbiamo pagato le conseguenze. Non è facile stare laggiù, ma credo, anzi sono sicuro, che con questo gruppo andremo avanti". Per Otero è il 2° gol con la maglia dell'Itri, e che gol ha realizzato ieri: con rimbalzo offensivo - come si direbbe nel basket - dopo la respinta della difesa, aggancio e conclusione che si è stampata all'incrocio dei pali. "La dedica è sempre per la mia famiglia e la mia ragazza che da 8 anni a questa parte mi è vicino e mi sostiene. Ma un giorno come questo, dopo che abbia avuto problemi all’adduttore, un pensiero va anche allo staff medico e ad Antonio Salone, che mi vuole tanto bene e aiuta me e Sergi Garcia (l’altro spagnolo in forza all’Itri, NDR)".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE