Cerca

coppa italia

Le pagelle della finale: Daniele Piro è l'MVP

L'attaccante fa e disfa durante tutta la sfida. Ottima anche la prestazione di Pallocca, Silvagni il migliore del Cynthia. Buona la direzione arbitrale

06 Febbraio 2019

Daniele Piro, è lui il migliore in campo della finale ©

Daniele Piro, è lui il migliore in campo della finale ©


Cynthia 
Daniele Piro, è lui il migliore in campo della finale ©

Sciarra6 Lo stile è assolutamente da rivedere, ma si rende protagonista di tre parate importanti. L'uscita fuori area è una svista, si riscatta parando la punizione di Massella. Intercetta il rigore di Porfiri, ma non lo respinge e poi il Nuova Florida esulta

Sistopaoli 6 Abbastanza timido anche se applicato. Non va in difficoltà nonostante davanti abbia dei giocatori davvero di spessore


Labagnara (38'st) 5.5 Grinta e volontà, manca però un pizzico di freschezza che, entrando sul finire del primo tempo, avrebbe potuto fornire. Forse pesa l'emozione


Paloni 5.5 Nonostante l'esperienza maggiore rispetto ai compagni di reparto è quello che riesce ad entrare in partita più tardi, ed infatti prende anche il primo giallo della gara che ne condizionerà il rendimento


Vartolo 6 Prova a far girare la squadra ed in buona sostanza ci riesce. E' l'azione della squadra a non assecondarlo più di tanto quando ha qualche buona idea. Si perde in qualche piazzato, ma in fin dei conti il match è positivo


Di Mauro 6.5 La metto sul duello quasi sempre e ne vince una buona quantità. Fa sentire la sua sostanza fino all'ultimo minuto di gioco, risultando uno dei più positivi

De Angelis 7 Se il Cynthia non ha vinto la Coppa ha quantomeno trovato un difensore per il futuro. Non ha paura di prendersi le sue responsabilità contro avversari esperti. E' un classe 2000, può diventare un pilastro dei genzanesi

Il capitano del Cynthia Vartolo ©Conti

Silvagni 7 Il centrocampista è il migliore dei suoi. Percorre una quantità mostruosa di chilometri ed è sempre nel vivo dell'azione. E' praticamente suo il gol della formazione di Panno, in un'azione in cui ha forza, fortuna e quell'abnegazione che l'ha contraddistinto per tutta la durata della sfida. 


Blandino 5 Abbastanza evanescente la prova del centrocampista biancazzurro. Ha offerto prestazioni migliori, durante una finale serviva qualcosa di più


De Gennaro (25'st)  6 Porta maggiore ritmo nella manovra e nella corsa di un Cynthia che va comunque in difficoltà spesso e volentieri, prova ad accendersi ma non riesce a brillare


Di Mario 6  Ha il merito di firmare il pareggio genzanese, o meglio, di essere ad un centimetro dalla porta sul crossi di Silvagni. La sua gara però non è proprio il massimo ed il rigore sbagliato è veramente un macigno sulla prestazione


Mortaroli 6 Nel primo tempo si vede poco, prova a venire fuori alla distanza, ma poi non lo asseconda la corsa. Quando si accende sembra poter far male, ma resta tutto un'intenzione


Uzoma (42'st) 5 Non riesce a prendere il passo della gara e non riesce nemmeno ad imporsi col fisico sui palloni vaganti. Ingresso non positivo


Rocco 5 Fa fatica nel rendersi pericoloso e si sbatte perdendo progressivamente energia e lucidità. Ha mezzi per far bene, ma non lo dimostra

Silvagni, il migliore del Cynthia ©Conti


Belardi (2'sts) sv Il Toro serve per dare una scossa, che quasi gli riesce, visto che fa espellere Troccoli con uno scatto davvero poderoso


ALLENATORE Panno 6.5 Alla fine l'assenza più pesante l'ha pagata lui (Scacchetti, visto che Amico è stato bene coperto) Ha provato a mettere dentro quello che poteva. In parte ci è riuscito anche se per lunghi tratti il Cynthia è stato troppo rinunciatario. 


PANCHINA Orlandi, Fiasca, Moretta,, Dragonetti, Zega 


Nuova Florida


A.Giordani 7 Fondamentalmente viene impegnato poco. Nell'ordinaria amministrazione un portiere come lui ci vive benissimo. Intuisci il rigore di Di Mario anche se le colpe dell'attaccante ci sono tutte


Moretti 6 Il meno attivo nella retroguardia biancorossa in fase propositiva. E' comunque una prova sufficiente quella che offre quando si tratta di evitare gli affondi biancazzurri.


De Marchis 6.5 Grandissima fase di spinta con qualità nel servire i compagni. Per poco più di un'ora è in assoluto uno dei migliori, poi la fatica si fa sentire ed inizia ad essere meno intraprendente 

Tommaso Tamburlani, difensore di livello ©Conti


Tamburlani 7.5 Continua a dimostrarsi uno dei migliori difensori centrali del panorama laziale. Non sbaglia praticamente un intervento e si prende spesso la responsabilità di far ripartire l'azione dei suoi palla al piede. E' un classe '97, ma dimostra qualità da veterano

Scardola 7 Anche lui è una sicurezza per Andrea Bussone. Prova anche ad offendere in area avversaria come domenica a Pomezia, ma non ha fortuna. Fa bene il difensore e questo basta ed avanza


Di Bari 5 Il capitano stecca la finale ed il primo ad essere deluso è lui, lo si vede quando esce dal campo. Non riesce a mettere in campo la grande qualità di cui dispone


Porfiri (14'st) 7 E' in assoluto la sua settimana: gol vittoria a Pomezia, rigore decisivo in finale con gol. L'ex Tor di Quinto ci mette gamba e qualità, dando nuova linfa all'azione dei suoi


Piro8 Il miglior giocatore della finale è l'esterno  biancorosso. Si carica la squadra sulle spalle e fa praticamente quello che vuole contro i difensori avversari. Tiene in piedi il gruppo fino alla fine dimostrandosi autentico leader e giocatore d'alta scuola


Lauri (13'sts) sv Entra a gara finita per dare più forza ad un Nuova Florida rimasto in dieci

Porfiri, una settimana da incorniciare ©Conti

Pallocca 7.5 La sua partita è un modo perpetuo nello smistare palloni, nel recuperarli e difenderli. Dimostra grandissima personalità nonostante la giovane età. Ha ancora margini di crescita importanti e si candida ad essere un perno per il futuro

Morra (5'sts) 6 Entra per dare nuovo brio ai ai biancorossi il tempo è poco, ma si assume la responsabilità di uno dei rigori


Rossi 5.5 Dal miglior marcatore della competizione ci si aspettava sicuramente qualcosa di più. Una sola vera conclusione in porta, parata da Sciarra. Troppo poco per incidere

M. Giordani (21'st) 7 Ingresso per risvegliare un attacco che rischiava di appiattirsi ed avvitarsi su se stesso. Da esterno, segna un gol da centravanti vero portando avanti i suoi. 


Tisei 6 Sufficienza stiracchiata per l'attaccante con il 10 sulle spalle. Ha vissuto giornate migliori sia in fase di conclusione che di assistenza ai compagni
Pallocca, partita da vero leader ©Conti

Troccoli (42'st)  5 Non riesce ad incidere sul match e soprattutto lascia la squadra in inferiorià numerica con un rosso (forse inevitabile) ma sicuramente figlio della fretta di agire


Massella6.5  Conosce il modo per rendersi pericoloso, ma brilla a sprazzi durante i 120' del Tre Fontane. Bella la punzione con cui spaventa Sciarra, tante buone giocate, poca continuità nel poterle mettere a servizio della squadra

ALLENATORE Bussone 7 Si vede che il Nuova Florida ha ormai una sua identità e riesce a venire a capo di ogni partita, in un modo o in un altro. Dopo la conquista dell'Eccellenza porta a casa il primo trofeo della storia del club, riuscendo a cambiare in corsa la squadra. Il rischio era quello di fare il gioco del Cynthia, che puntava a non prenderle e (probabilmente) ai rigori


PANCHINA Piccheri, Cerri, Nunzi, Mangano 


Arbitro

Marco Ferrara di Roma 2, 7 In una finale ci vuole polso e raziocinio. Nessuno protesta, o se lo fa è veramente un caso isolato. Il metro di giudizio è identico per tutta la finale e tiene alta la tensione agonistica durante tutti i 120'. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE