Cerca

COPPA ITALIA

Pintori come Picasso: Arce vola agli ottavi, Sora game over

L'asso sardo con un gol e un assist regala ai giallazzurri il pass. Gli uomini di Del Grosso passano in vantaggio, ma i cambi di Cione nella ripresa risultano decisivi

23 Ottobre 2019

Andrea Pintori, ancora decisivo per l'Arce

Andrea Pintori, ancora decisivo per l'Arce

COPPA ITALIA ECCELLENZA – SEDICESIMI DI FINALE (ritorno)


ARCE - SORA 3-2 (andata 3-3)

ARCE Mouton 6.5, Pescosolido 6.5, Gallo 6 (26'st Benedetti sv), Persechini 7, Colò 6, Casalese 6.5, Pintori 8, Shahinas 5 (1'st Sanna 7.5), Calcagni 5 (18'st La Rosa 7), Savone 5.5, Pompili 5 (15'st Courrier 6.5) PANCHINA Santoro, Panzavolta, Barra, Greco, Tarquinio ALLENATORE Cione              

SORA Musco 5, Cardazzi 6, Berardi 6, Faiola 6.5, Di Lallo 6.5, Bucciarelli 6, Herrada 5.5, Cristiano 6, Besirevic 6.5 (7'st Di Stefano 6), Reali 5.5 (5'st Borriello 5), Segura 6 (23'st Antonini 5) PANCHINA Ferrari, Garcia Munoz, Santonicola, Francazi, La Rocca, CancelliALLENATORE Del Grosso

MARCATORI Besirevic 30'pt (S), La Rosa 21'st (A), Pintori 32'st (A), Sanna 40'st (A), Di Stefano rig. 47'st (S)

ARBITRO Tomollillo di Viterbo, 6.5 ASSISTENTI Pignalosa e Viglianti di Formia                                                      

NOTE Ammoniti Pescosolido, Borriello Angoli 6-7 Rec. 1'pt-3'st


Andrea Pintori, ancora decisivo per l'Arce

Dipinto, Pintori. Qualcosa in fondo c'è. Ce lo suggeriscono anche le parole. Un altro derby emozionante. Un'altra partita pazzesca che sembrava non volesse finire mai come l'Estate dei Negramaro. Il sogno del Sora è durato una mezz'ora scarsa. Sanna, La Rosa e Courrier, insieme al Picasso sardo, hanno riscritto il finale. L'Arce si prende gli ottavi con una partita di intensità da Premier League. I bianconeri concludono l'avventura e forse è un bene, per concentrarsi sul campionato.

FantaPintori, ancora lui. Nel segno del 7

Gioca con il pennello dei creativi, alla “Art Attack". La tavolozza ai primi scarabocchi viene calpestata dal pressing dei difensori. Il Sora inizia meglio: Di Stefano, Herrada e Besirevic sfiorano il vantaggio. Poi è proprio "Besi" a scuotere la traversa e la rete per l'1-0 sorano, la goal line technology manca, ma non serve. Il pallone varca la fatidica linea di porta. Cristiano vicino al raddoppio, Reali conclude centrale e all'Arce - almeno per quanto visto nel primo tempo - sembra mancare una vera prima punta. Nel break di metà gara avviene la "Rivoluzione Arcese": la squadra di Cione sale sul tappeto da bungee jumping e in undici minuti sferra due colpi di clacson, mette la freccia e va via: bolide Terra-aria di La Rosa sotto la traversa, 1-1. La pennellata di FantaPintori, sentenza finale. AP7 non contento, serve l'assist su corner per la zuccata di Sanna. Gli arcesi realizzano una versione tutta loro del “Sorpasso”. Un sequel, un’edizione riveduta e corretta.  Il rigore di Di Stefano accende i fuochi d'artificio sul viale del tramonto. Ma stavolta la remuntada volsca sfuma. Il "Lino De Santis" una bolgia festante, può esultare. L'Arce è tra le migliori sedici del torneo tricolore. 



Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE