Cerca

Coppa Italia

Virtus Nettuno, Romani non basta. Va avanti l'Itri

La formazione di Iannarilli si aggiudica di misura il match di ritorno, ma ad andare ai quarti sono i pontini

20 Novembre 2019

Itri (©De Simone)

Itri (©De Simone)

COPPPA ITALIA DI ECCELLENZA - OTTAVI DI FINALE (Gara di ritorno)


VIRTUS NETTUNO - ITRI 1-0 (And. 0-2)

VIRTUS NETTUNO Scarsella 6, Tomei 6.5, Pirazzi 6, Mauro 6.5, Cirilli 6, D’Auria 6.5, Lauri 7, Di Dionisio 6, Mollo M. 5.5 (10’st Maggiore 5.5), Romani 6.5 (28’st Gentilini 5.5), Mauro G. 5.5 (23’st Velardita Nardini 6) PANCHINA Gravina, Severa, Catania, Sepe, Mollo D., Caronti ALLENATORE Iannarilli

ITRI Germano 6, Pernarella 5.5, Bagnara 6, Bosco 5.5, Campobasso 6, Kanku 6, Onorato 5.5 (41’st Iguaddou sv), De Santis 5.5, Garcia Mut 6.5 (34’st Mouaha sv), Cano Jurado 6 (24’pt Di Trocchio 6), De Crescenzo 5.5 (9’st Altobelli 6) PANCHINA Frola, Parisella, Sfavillante, Stefanelli, Di Trocchio, Di Roberto ALLENATORE Ghirotto

MARCATORI Romani 29’pt

ARBITRO Papagno di Roma 2, 6.5

NOTE Ammoniti Bosco, D’Auria, Kanku, Gentilini, Germano Angoli 5–3 Fuorigioco 3–4 Rec. 1’pt, 4’st

 


Itri (©De Simone)

Alla Virtus Nettuno non basta la rete di Joao Vitor Romani per guadagnare l’accesso ai quarti di finale di Coppa Italia. La formazione di mister Iannarilli esce vincitrice dalla gara di ritorno contro l’Itri, ma il 2-0 dell’andata regala il passaggio del turno a Bosco (che salterà l’andata per squalifica) e compagni. Come era facile prevedere la Virtus Nettuno parte subito forte, tenendo bene palla e pressando gli avversari per impedirgli di ragionare. Un gioco che per 45’ riesce alla perfezione e, soprattutto grazie alla giornata particolarmente ispirata di Lauri migliore in campo per distacco su compagni ed avversari, riesce a creare più di un grattacapo alla retroguardia dell’Itri. Già al 6’ Romani viene pescato in profondità arrivando a contatto con Germano in uscita, ma l’arbitro non ravvisa gli estremi per concedere il rigore. Al quarto d’ora è Lauri a spaventare gli ospiti con una conclusione dalla distanza uscita di poco alla destra di Germano. Dopo la punizione al 21’ calciata da Pirazzi e respinta di pugno dal portiere azzurro, la Virtus continua a spingere, trovando alla mezzora la rete della speranza. Azione avvolgente che parte da sinistra, poi Lauri cambia fronte d’attacco pescando il solissimo Tomei, il cui cross va proprio sulla testa di Romani che insacca. Nella ripresa ci si aspettava l’arrembaggio della Virtus, che però non è riuscita a creare vere situazioni di pericolo se non in coda al match. Solo al 44’, infatti, è arrivato l’angolo calciato da Pirazzi su cui Velardita Nardini è svettato su tutti, senza però inquadrare la porta. Per tutto il secondo tempo, però, i ragazzi di Iannarilli hanno attaccato con troppa foga, sbattendo sempre sulla copertissima difesa a 5 impostata da Ghirotto dopo 9’. In un paio di ripartenze itrane ci sarebbe anche potuto scappare il gol dell’1-1, ma per due volte De Santis non è riuscito ad imbucare. Alla fine, però, anche lui come tutto l’Itri ha festeggiato la sconfitta che è valsa il passaggio del turno.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE