Cerca

dopo gara

Scalo, le parole della festa: Centioni, Lupi, Fiorucci

Tecnico e giocatori decisivi della finale del Sale commentano il successo ottenuto sul Villalba

05 Febbraio 2020

David Centioni (foto ©Lori)

David Centioni (foto ©Lori)

David Centioni (foto ©Lori)

Dopo aver alzato la 29ª Coppa Italia d’Eccellenza laziale al cielo, il tecnico del Real Monterotondo Scalo David Centioni commenta così il successo ottenuto oggi: "Oggi era l’ottava partita in 25 giorni, quindi devo fare i complimenti ai ragazzi per questo traguardo. Dedico la Coppa allo Scalo che rappresenta una società modello fatta di persone serie che non fanno mai un passo più lungo della gamba, sono stato fortunato perché in questi due anni e mezzo di lavoro ho potuto esprimermi al meglio. Hanno ascoltato anche alcuni miei consigli ma non abbiamo fatto: questo è un passo importante che rappresenta senza dubbio un obiettivo stagionale ma non abbiamo ancora finito”. Spazio poi al migliore in campo Marco Lupi "E’ stata una partita non bellissima, dura con tanta tensione, va bene così perché é stata una grande vittoria. Ho vinto tre Coppa Italia con Matteo Santi di cui 2 con la maglia dell’Unipomezia e due con Alessio Lalli, una grande soddisfazione. Dedica speciale? A tutta la squadra, la meritiamo, lavoriamo bene e sono davvero contentissimo. Nelle ultime due gare di campionato non ci aspettavamo sicuramente di fare zero punti ma adesso abbiamo tempo e modo di rifarci. Domenica vogliamo fare risultato contro l’Aranova e andare dritti come un treno fino alla fine" Ha messo a segno il gol del 2-1 nel recupero del primo tempo che poi è valso la vittoria finale, Luca Fiorucci analizza la gara del Real Monterotondo Scalo vinta di misura: “E’ stata una partita combattuta che volevamo portare a casa dopo le ultime due prestazioni andate male. Era una gara importante che volevamo vincere a tutti i costi e ce l’abbiamo fatta, pur soffrendo. Credo che alla fine sia stato un successo meritato. Quest’anno il mister mi ha provato in diversi ruoli, io mi adatto a tutto, per lo Scalo darei qualsiasi cosa. Sicuramente questa partita ci darà qualcosa in più a livello emotivo e di reazione perché le ultime due gare di campionato sono state brutte e giocate male. Mancano tante partite e lotteremo fino alla fine per provare a vincere il campionato”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE