Cerca

la rubrica

Vi presento la mia Top 11: le scelte di Simone Matozzo

Il nostro secondo appuntamento con i protagonisti del calcio dilettantistico regionale. Saliamo in Eccellenza con le parole dell'esterno del Città di Paliano

19 Marzo 2020

Matozzo

Matozzo

Matozzo

Abbiamo iniziato ieri la nostra nuova rubrica in compagnia dei calciatori più rappresentativi del calcio dilettantistico regionale, proponendo loro un gioco divertente chiedendogli di stilare la propria top 11, costituita da compagni di squadra o avversari. Dopo Fiorini del Terracina saliamo di categoria, in Eccellenza, svelando il dream team di Simone Matozzo, esterno offensivo attualmente in forza al Città di Paliano. Nella sua fanta formazione ha ricordato principalmente le esperienze di Cave, Genzano e Ciampino. Lasciamo dunque spazio ai fantastici undici del classe '82 che spiega i motivi della scelta, parola a lui. “Innanzitutto vorrei sottolineare come sia stato piuttosto difficile scegliere soltanto undici giocatori dovendo inevitabilmente lasciarne fuori tanti altri che reputo comunque di pari livello. Ho voluto poi selezionare esclusivamente compagni di squadra con cui ho giocato nel corso degli anni e con i quali mi sento legato anche a livello affettivo. Il modulo è ovviamente il 4-3-3. In porta metto Marco Apruzzese, per questo ruolo mi è venuto subito lui in mente. In difesa, a destra ho scelto Danilo D'Ambrosio, mentre a sinistra Valerio Alcini con il quale ho vinto un campionato con il Segni ritrovandolo poi alla Cavese e nel CreCas. La coppia di centrali è tutto dire, con Simone Calabresi e Alessio Piccheri. (Effettivamente mette i brividi soltanto a pensarci ndr). Purtroppo ho dovuto lasciare fuori un altro grandissimo difensore come Peppe Milazzo. Passando al centrocampo, il regista per eccezione è Emanuele Giacchè, che considero inoltre un fratello. Come mezz'ali dico Luca Rubino ed Enrico Citro. Anche qui purtroppo ci sono esclusi importanti come ad esempio Lustrissimi o Abbondanza. Nel reparto offensivo ho scelto ovviamente me sulla destra (ride ndr), Pedrocchi a sinistra e Turazza come punta centrale. Qui il ballottaggio è stato con Diego Tornatore e con lui avrei riproposto interamente il tridente del City di mister Baiocco. Per caratteristiche, però, credo che mi sposi meglio con Turazza, perciò alla fine ho scelto lui senza chiaramente nulla togliere a Diego”.Le scelte di Matozzo

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE