Cerca

l'intervista

Ausonia, Anelli: "Il calcio? Un grande punto interrogativo"

Il numero uno della società biancazzurra fa il punto della situazione, sperando comunque di portare a termine la stagione

06 Aprile 2020

Alessandro Anelli

Alessandro Anelli

Alessandro Anelli

Anche in casa Insieme Ausonia ci si auspica di sconfiggere il virus, tornare presto sui campi e portare a termine l’attuale campionato. A fare il punto della situazione in merito è il Presidente della società biancoblù, Alessandro Anelli, il quale si interroga inoltre su quale potrebbe essere la dimensione del calcio nel prossimo futuro dopo un’emergenza di questo genere. Parola a lui. “Ormai sono diverse settimane che siamo lontano dai campi e ciò che mi auguro è che si possa riprendere quanto prima con tutte le attività. Bisogna capire bene cosa deciderà il Governo e di conseguenza la Federazione. Prima di tutto spero fortemente che sconfiggeremo definitivamente questo virus, dopodiché mi piacerebbe coronare il nostro piccolo sogno della Serie D, magari giocando ogni tre/ quattro giorni portando così a termine la stagione. Se così sarà, spero al tempo stesso che ci venga accordato un breve lasso di tempo per rimetterci in sesto a livello atletico, ma sono pronto a sposare l’ipotesi di un tour de force. Guardando oltre, purtroppo resta tutto un grande punto interrogativo, sia a livello professionistico che dilettantistico; bisognerà cambiare lo stile comportamentale. In tanti anni non mi è mai capitato di assistere ad una situazione del genere se non dopo la Guerra. In ogni caso, siamo un popolo forte e in qualche modo sapremo riprenderci”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE