Cerca

l'intervista

Mario Adami: "Sempre più affascinato da Talento & Tenacia"

L’ex calciatore del Montespaccato Savoia ha deciso di lasciare momentaneamente lo sport per dedicarsi interamente alle attività lavorative e universitarie

17 Aprile 2020

Adami

Adami


Adami

Più che un addio vero e proprio, il suo è stato probabilmente un arriverderci al calcio giocato. Mario Adami fino alla scorso anno aveva calcato i campi di Eccellenza nel Lazio con la maglia del Montespaccato Savoia, ma alle soglie della nuova stagione ha deciso di allontanarsi dal rettangolo verde per dedicarsi interamente allo studio e al lavoro mantenendo fede agli impegni con Talento & Tenacia. È infatti grazie al progetto dell’Asilo Savoia che Adami ha avuto la possibilità di iniziare il proprio percorso professionale, come lui stesso ci racconta: “Già dalla fine dell’anno scorso la voglia di giocare a calcio era venuta meno, e con l’arrivo di mister Ferazzoli sapevo che non sarei rientrato nei piani tecnici. Così ho deciso serenamente di dedicarmi ad altro facendo una eccezione solo per il Calciotto sempre con Asilo Savoia. Continuo comunque a tifare Montespaccato, questo è sicuro! Ad essere sincero il campo un po' mi manca, vedremo se in futuro rimetterò gli scarpini, di tempo per pensarci ce n’è.

Adami accoglie l'Onorevole Baldino alla palestra

Mi sono buttato a capofitto sul lavoro. Prima dell’apertura della palestra di Ostia insieme a Kevin, Giulio e Bruno passavamo intere giornate lì per cercare di far andare tutto nel migliore dei modi, tant’è che mi ero proprio trasferito. In questo ambito mi sono tolto tantissime soddisfazioni, con riscontri molto positivi da parte dei clienti. Certo, all’inizio non è stato semplice ma ora le cose vanno decisamente bene. Poi abbiamo un Pres come Massimiliano Monnanni che ci affianca anche come supervisore e con lui ci sentiamo al sicuro, è sempre al nostro fianco. Grazie al progetto, quest’anno ho iniziato anche a studiare al Foro Italico, scegliendo un ramo che mi piace e che inoltre si ricollega con il lavoro nella palestra. Seguivo Talento & Tenacia già da prima di farne parte conoscendo Samuele Maurizi, ed una volta entrato mi ha affascinato sempre di più. Mi si è aperto un mondo nuovo. Posso dire che ho compensato la mancanza del calcio con tutte queste attività”.


Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE