Cerca

la cerimonia

Unipomezia, ci siamo! Si alza il sipario sulla nuova stagione

Si è concluso pochi minuti fa il consueto appuntamento di inizio anno con la presentazione della squadra rossoblù tra conferme e nuovi acquisti

18 Luglio 2020

Da sinistra Panini, Rossi, Massella, Delgado, Ramceski, Valle, Ilari e Casciotti

Da sinistra Panini, Rossi, Massella, Delgado, Ramceski, Valle, Ilari e Casciotti

C'è tanta voglia di ricominciare, con la costante e consueta ambizione che contraddistingue l'Unipomezia di Valter Valle. Nella splendida cornice dell'Hotel Antonella, si è alzato il sipario sulla nuova stagione dei rossoblù con la presentazione della squadra e dello staff tecnico, tra tante novità e fondamentali conferme.


Da sinistra Panini, Rossi, Massella, Delgado, Ramceski, Valle, Ilari e Casciotti


Il primo a prendere parola, ovviamente, è il numero 1 dell'Unipomezia, Valter Valle: "Anche quest'anno stiamo cercando di costruire una squadra importante, che lotti per entrambe le competizioni ovvero campionato e Coppa Italia. Ci sono stati tanti ritorni importanti a partire da mister Solimina, fino al direttore Proietti e a molti calciatori qui presenti. Tutti ragazzi con i quali siamo arrivati ad un passo dalla Serie D. Adesso però inizia un nuovo anno e ce la stiamo mettendo 

Valter Valle, numero 1 rossoblù ©GazRegtutta per consegnare al tecnico una rosa che possa competere su tutti i fronti". Il presidente Valle si sofferma sui nuovi acquisti: "Ho parlato soprattutto con loro, ho cercato di fargli capire che qui dovranno sopportare la pressione della vittoria. I ragazzi che già fanno parte della rosa dalla scorsa stagione lo sanno. Da noi ogni domenica e mercoledì bisogna vincere per andare in Serie D e alzare la Coppa Italia". Lo sa bene Emanuele Morelli. L'attaccante  ha appeso gli scarpini al chiodo per intraprendere una nuova avventura dietro la scrivania, con un ruolo di grande responsabilità. Da bomber a vice presidente dell'Unipomezia. Morelli è visibilmente Emanuele Morelli, vice presidente ©GazRegemozionato: "Oggi questo dovrebbe essere un giorno brutto: c'è la prima presentazione in cui io non faccio parte della squadra. Tuttavia, per me questa è una giornata meravigliosa perché il presidente mi ha dato l'opportunità di ricoprire un ruolo così importante e sono davvero orgoglioso.  Darò tutto me stesso, mi sento  davvero un privilegiato. Voglio ringraziare anche tutti i calciatori, specialmente i più grandi, che avevano tantissime offerte, anche da categorie superiori. Sarebbe stato un onore far parte di questo gruppo da giocatore, ma in me prevale la felicità di essere in un progetto così importante".


Maurizio Proietti, ds ©GazReg

Insomma, tantissime news a partire dal direttore sportivo. In rossoblù infatti è tornato Maurizio Proietti che in queste settimane ha costruito il nuovo gruppo che giocherà in Eccellenza: "Guardare tutte le persone che ci sono qui mi fa davvero emozionare e mi riporta indietro nel tempo. Tornare è una sensazione unica, vogliamo riprendere il percorso che avevamo interrotto e credo che ci stiamo muovendo bene. La società sta rafforzando il settore giovanile e lo ha fatto con una figura che stimo tantissimo come Marco Ridolfi. Il club ora è strutturato, ci confrontiamo tutti insieme e valutiamo le idee di ognuno di noi. Sempre con lo stesso obiettivo: portare l'Unipomezia nei professionisti. Non vedo l'ora di cominciare". Sul mercato il direttore aggiunge: "Abbiamo preso giocatori importanti, ma la rosa non è completa. Rimaniamo vigili e siamo pronti a valutare le situazioni man mano che queste arrivino". Proprio a proposito di mercato è intervenuto anche il consulente GiuseppeSchiraldi: "Mister Solimina sa come si porta la nave in porto. Prima ancora che grandi calciatori, qui ci sono innanzitutto uomini importanti. Faccio un plauso davvero a tutti i giocatori che hanno sposato il progetto Unipomezia. Vincere è sempre complicato, però ho visto nel presidente la voglia di arrivare, al suo fianco c'è una persona che conosce il calcio, un grande staff".


Claudio Solimina ©GazReg

Ambizioso, senza paura e determinato. L'identikit perfetto di Claudio Solimina e dell'allenatore ideale dell'Unipomezia: "Sono contentissimo di essere tornato qui, la stima verso il presidente è grandissima. Dopo esserci divisi l'ultima volta ero molto dispiaciuto, d'altronde lasciare le cose a metà non mi piace. Voglio completare questo lavoro perchè Valter Valle se lo merita. Per la voglia e la passione che ci mette. Io poi sono un passionale, con un carattere forte come lui. Ci fidanziamo e ci lasciamo (ride, ndr)". Il ritorno all'Unipomezia è stato emozionante: "Ricordo ancora che stavo allenando dei bambini ad un campo, quando mi sono trovato davanti il direttore Proietti che mi ha dato questa notizia e ho dato subito la mia disponibilità. Ambizioni? Sono convinto che l'Unipomezia anche se costruisse la squadra più scarsa del mondo verrebbe aspettata sui campi della regione come una vera e propria big. Proprio per questo il nostro obiettivo è quello di costruire una squadra forte, ma non solo tecnicamente. Serve abnegazione dai calciatori, spirito di sacrificio. Perchè i campionati si vincono durante la settimana. La partita è soltanto il frutto del lavoro svolto in allenamento".


Marco Ridolfi, direttore generale ©GazRegPrima squadra e non solo. Il progetto del settore giovanile va avanti a gonfie vele grazie anche al grande innesto di Marco Ridolfi come neo direttore generale del club rossoblù: "La chiamata del presidente mi ha onorato perchè lui crede in dei valori che per me sono fondamentali. Qui ho trovato una realtà importante, fuori dal comune. Se oggi sono qui è per portare la mia esperienza e il mio contributo. Individuare gli under giusti per la prima squadra e soprattutto far crescere il settore giovanile. Il presidente ci tiene molto all'agonistica, Federico (Valle, ndr) darà anche il suo supporto. Questo per dire che puntiamo moltissimo sui nostri giovani". Ridolfi è un dirigente con grande esperienza, che ha vissuto nel professionismo: "Vi posso assicurare che non c'è società importante senza un ottimo settore giovanile. L'obiettivo è far crescere l'Unipomezia e le basi ci sono. Ora bisogna piantare il giusto seme e raccogliere i frutti".

Da sin. Claudio Solimina, Maurizio Proietti, Emanuele Morelli, Valter Valle, Marco Ridolfi e Barbara Cianfagna



E subito dopo le parole di un'emozionatissima Barbara Cianfagna, segretaria e colonna portante del club, la quale ha fatto il suo in bocca al lupo alla squadra, è stato il momento di scoprire i nuovi volti dell'Unipomezia. Profili importantissimi, di grande esperienzam i quali avranno il compito di portare la giusta mentalità alla rosa. Qualche nome? Andrea Porzi, Francesco ed Alessandro Esposito, Emiliano Ilari, Manuel Panini, Federico Pecci, Armin Ramceski, Nicolas Chavez (in collegamento dal Paraguay), Francesco Panella, Daniel Rossi, Christian Massella, Roberto Delgado. Tutti giocatori tra i più conosciuti della regioni i quali si vanno ad aggiungere ad una rosa già ottima alla base. Dopo gli interventi dei nuovi arrivati e dei calciatori più rappresentativi, tra cui il ministro della difesa, Andrea Casciotti,  è stato il turno del capitano dell'Unipomezia, che ha chiuso la conferenza con un messaggio molto chiaro: "Ci sono stati tanti ritorni - afferma Federico Valle - Con alcuni di questi ragazzi ho vissuto un'annata strepitosa, tuttavia adesso dobbiamo far parlare il campo. Purtroppo sono fermo da dicembre per un problema familiare ma adesso sono carico e non vedo l'ora di iniziare. A breve cominceremo la preparazione con il mister e dobbiamo dare tutto". Parola del capitano.


Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE