Cerca

mercato

Falaschelavinio al lavoro: ecco due acquisti e una conferma

La formazione rossoverde continua a muoversi in vista della prossima stagione, puntellando la rosa di Sgarra

04 Agosto 2020

Mastrogiovanni, Tovalieri, Altamirano ©Falaschelavinio

Mastrogiovanni, Tovalieri, Altamirano ©Falaschelavinio

Mastrogiovanni, Tovalieri, Altamirano ©FalaschelavinioIn casa Falaschelavinio arriva la gradita conferma del classe ‘99 Simone Mastrogiovanni. Aggiunto un tassello importante allo scacchiere dell’allenatore Gianluca Sgarra. “Mastro” nella scorsa stagione ha disputato 14 gare, 10 delle quali partendo tra i titolari: nella prima parte della stagione un fastidioso infortunio lo ha tenuto lontano dal rettangolo verde ma una volta a disposizione del mister ha dimostrato il suo valore. È un giocatore duttile, nello scorso campionato è stato impiegato come esterno basso e in alcune occasioni anche a centrocampo, dando sempre il suo contributo alla causa. Un volto nuovo per la prossima annata è quello di Simone Tovalieri, attaccante classe ‘90 e figlio d'arte di Sandro, per tutti il “Cobra”. Un rinforzo per il reparto offensivo, punta centrale ma può essere impiegato anche come seconda punta e come esterno alto. Il suo curriculum è di tutto rispetto: cresciuto nel settore giovanile della Roma, dove nei dieci anni di militanza è arrivato fino in Primavera; tra i grandi ha iniziato con l’Aversa Normanna, con cui ha disputato due campionati di C2, dopodiché è passato al Palestrina in Serie D, è poi sceso in Eccellenza vestendo le maglie del Grifone Monteverde per due stagioni, Pomezia per una, gli ultimi cinque campionati li ha disputati con Sporting Genzano, W3 Roma Team per tre stagioni e nell’ultima con il Divino Amore. L'ultimo rinforzo del Falaschelavinio in ordine di tempo è per la difesa, vista la firma del classe ‘89 Daniele Altamirano. Si tratta di un ritorno a casa per il neo acquisto, nato e cresciuto a Lavinio e poi trasferitosi a Roma con la famiglia. Cresciuto nel settore giovanile dell’Anziolavinio e dell’Aprilia, società con cui è arrivato fino in prima squadra facendo la spola con la Primavera, nelle ultime esperienze ha indossato le maglie di Borgo Flora, Palocco (sotto la guida proprio di Sgarra), Garbatella e Acilia.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE