Cerca

mercato

Pro Cisterna, ufficiale Viscusi: "Impressioni subito positive"

Tutto confermato in casa biancazzurra. La società presenta il portiere ex Gaeta

25 Agosto 2020

Pro Cisterna, ufficiale Viscusi: "Impressioni subito positive"

Viscusi e Pichi (©Pro Cisterna)

Matteo Viscusi approda a Cisterna, ancora un bel colpo della Società della Presidentessa Serena Pichi con il portiere pronto a difendere la porta biancoazzurra. Classe 1997, Viscusi cresce nelle giovanili della Polisportiva Carso, per approdare già a 17 anni nella prima squadra del Borgo Podgora in Eccellenza, dove ha militato per due stagioni. Ancora Eccellenza, nell’anno successivo, nel Cedial Lido dei Pini per poi tornare a Podgora in Promozione. Di nuovo Eccellenza nel Latina Scalo Sermoneta, dove conosce Tony Gatta, e infine, la scorsa Stagione, Gaeta. 


Ciao Matteo, benvenuto. Nuova avventura con la Pro Cisterna, cosa ti ha convinto definitivamente ad approdare qui?

"Ho ricevuto la chiamata di Mister Ghirotto ad inizio giugno, molto presto, con l’intenzione di puntare su di me. Per un giocatore avere questa stima è importante. Ovviamente l’incontro con la Presidentessa mi ha convinto a sposare questo progetto, lei e Vincenzo sono due persone che possono fare solo del bene al Calcio. Se ne trovano pochissime in questo momento calcistico. E’ una società seria che mi ha voluto più di tutti. Sono convinto di questo progetto e spero di poter far bene insieme a loro".


Le tue impressioni su questi primi giorni di ritiro

"Impressioni positive, stiamo ovviamente lavorando sodo, ma con pensieri positivi. Siamo un bel gruppo con ottimi giocatori. Speriamo di toglierci delle belle soddisfazioni".


Ritrovi Tony Gatta per la tua preparazione, ti sta mettendo sotto?

"Ho avuto la fortuna di avere Tony Gatta, come preparatore portieri, a Sermoneta ed il tipo di lavoro come quello che programma lui, in pochi a livello regionale lo adottano. E’ veramente un professionista, con cui mi trovo da sempre bene, c’è poi una gran sintonia, anche personale, ci sentiamo spesso anche fuori dal campo. Mi sta mettendo sotto ma mi aveva avvisato. La preparazione di per se è dura, conoscendo Gatta già dai tempi del Sermoneta, ho eseguito un programma di pre-preparazione per farmi trovare pronto. Quando si scende in campo è dura dopo 5 mesi di stop forzato, con lui a prepararmi, di più, ma lo seguo passo passo perché mi fido ciecamente del lavoro che ci fa svolgere, quindi va bene così. La preparazione è faticosa, ci sono molti carichi di lavoro, ma quando mi sento stanco vuol dire che ho lavorato e mi sento soddisfatto".


Un messaggio per i tifosi 

"Prima di tutto li ringrazio perché sono accorsi in massa al nostro ritiro. Erano tantissimi. So bene che Cisterna è una piazza storica e spero che saranno sempre di più e di ripagarli allo stadio con delle ottime prestazioni. Promesse non le faccio perché sono scaramantico".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE