Cerca

l'intervista

Ladispoli, La Pietra: "Non siamo noi i favoriti nel girone A"

Il direttore generale fa il punto in casa rossoblù, dal suo nuovo ruolo alle ambizioni della squadra di Scorsini

02 Settembre 2020

Ladispoli, La Pietra: "Non siamo noi i favoriti nel girone A"

La Pietra

L’Academy Ladispoli è ripartita di slancio nonostante il boccone amaro, da digerire, di una retrocessione, d’ufficio, nel campionato di Eccellenza. Presidente e vice presidente appartengono al gentil sesso, il mister, è noto, si chiama Marco Scorsini e la direzione generale del club e nelle mani del giovane Gioacchino La Pietra. “Sì -esordisce La Pietra- sino allo scorso anno mi occupavo del settore giovanile, ora sono fiero di seguire direttamente la prima squadra”. La compagine consegnata nelle mani dell’ex tecnico di Civitavecchia e PMC è di livello anche se, mantenere un profilo basso, è d’obbligo. “Innanzitutto -prosegue il diggì rossoblu- faccio i miei complimenti a Laurini, Carelli e al tecnico Scorsini perché, insieme, hanno creato un gruppo che a mio avviso può regalare soddisfazioni a tutti quanti hanno a cuore le sorti del nuovo sodalizio rossoblu. Ho notato professionalità e dedizione al lavoro da parte di ogni componente della rosa ma attenzione, siamo il Ladispoli però, nel nostro girone ci sono almeno quattro squadre che hanno a disposizione un budget economico superiore al nostro. Detto ciò non ci nascondiamo, partiamo per competere ai massimi livelli anche se non possiamo essere gioco forza considerati i favoriti, nel girone A”. In Coppa Italia sarà subito derby col Città di Cerveteri. “Una gara che evoca fascino. Per la nostra presidentessa Sabrina Fioravanti un primo debutto ufficiale indubbiamente storico sotto ogni aspetto. Cercheremo di passare il turno e regalare così la prima gioia ai nostri cari tifosi”. Tifosi che a quanto pare seguono in massa le vicende dell’Academy. “Questo ci fa enorme piacere perché significa che stiamo operando in maniera giusta, per il bene della piazza che ha una grande tradizione calcistica”. In chiusura un accenno sui giovani che sono il regno, da dove proviene La Pietra. “In Prima squadra punto le mie fiches su un 2002 che si chiama Gabriele Cagnoni. Si tratta di un esterno d’attacco o meglio di una seconda punta che può soltanto crescere accanto ad un top-player come Marco Neri. Per quanto concerne la Juniores c’è ora Matteo Masini in panchina e per noi lui è un lusso: gestirà un gruppo di qualità pronto per grandi traguardi. A Ladispoli abbiamo una grande tradizione nel settore giovanile; ciò è frutto di un lavoro progressivo nel tempocapillare e certosino, da parte degli istruttori e dei dirigenti”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE