Cerca

Dopo gara

Arce, Pintori: "Sceso in campo per aiutare i compagni"

Il bomber ha deciso all'ultimo respiro la sfida contro l'Atletico Lazio e confessa: "Non avrei dovuto giocare, ma è andata bene così"

19 Ottobre 2020

Arce, Pintori: "Sceso in campo per aiutare i compagni"

Pintori (©Arce)

Nel posticipo del girone C l'Arce è riuscita ad avere la meglio dell'Atletico Lazio centrando il secondo successo in campionato. Tre punti pesantissimi per la squadra di Mirabello e ottenuti sul gong, con l'ennesimo gol dell'uomo simbolo dei gialloblù: Andrea Pintori. L'attaccante analizza così la prestazione di ieri: “E' stata una vittoria bellissima, ancora di più perché arrivata nel finale. Abbiamo disputato una buona gara contro una squadra attrezzata, siamo contenti per il risultato”. Ancora una volta, come detto, ad essere decisivo per le sorti dei ciociari è stato l'eterno numero 7. In tal senso Pintori afferma: “Sono contento per aver dato il mio supporto ai compagni. Ad essere sincero non avrei neanche dovuto giocare, la scorsa settimana ho avuto una sub lussazione alla spalla e non pensavo di riuscire a scendere in campo. Ma non volevo lasciare i ragazzi da soli, la voglia di giocare è sempre tanta. Ho messo un tutore ed è andata bene così”. Un'Arce per ora sempre vittoriosa in trasferta ricordando anche il successo pesantissimo del Riciniello. “Gaeta e Atletico Lazio sono due squadre diverse ma con entrambe abbiamo disputato due grandi partite. Ci godiamo la vittoria di ieri ma già da martedì inizieremo a pensare al Città di Anagni, sarà un'altra sfida complicatissima e dobbiamo prepararla bene”. In casa dove per ora sono arrivate invece altrettante sconfitte. “Se avremmo vinto anche quelle ora saremmo primi, siamo una squadra giovane e che necessita tempo. Voglio fare i complimenti a mister Mirabello per come sta gestendo la rosa. Sta compiendo un ottimo lavoro”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE