Cerca

focus

Carrarmato Ladispoli: Scorsini indenne dopo un ciclo terribile

I tirrenici sono ad oggi la squadra da battere nel girone A. La prova di forza contro la Favl Cimini ha detto molto sulla dimensione dei rossoblù

27 Ottobre 2020

Carrarmato Ladispoli: Scorsini indenne dopo un ciclo terribile


Esulta il Ladispoli (Foto ©De Luca)

Che sarebbe stata una corazzata lo si diceva sin dalla vigilia della nuova stagione, e dopo cinque partite di campionato ne è arrivata una prima conferma: il Ladispoli resta sulla carta la formazione da battere. La squadra di Scorsini ha superato a pieni voti il primo ciclo di scontri diretti, una mini serie terribile raccogliendo 7 punti contro Pomezia, Aranova e PolisportivaFavl Cimini. I tirrenici, ora secondi a un punto dalla vetta (sempre al netto delle partite complessivamente rinviate), hanno dato sfoggio di tutta la propria forza abbattendosi senza nessun tipo di sconto sulla squadra di Oliva, umiliata con un pesantissimo 6-1 all'Angelo Sale domenica scorsa. Alla luce di quanto accaduto in campo possiamo tranquillamente parlare di strapotere Ladispoli, in un match dominato dall'inizio alla fine e che ha messo in risalto, ancora una volta, le immense doti di bomber LucaTeti. Probabilmente il più bel Teti di sempre e messo nelle migliori condizioni da una squadra stellare in tutti i reparti. Da sottolineare anche il grande lavoro di Bezziccheri come filtro prezioso tra attacco e centrocampo. L'ex Palestrina sta ritrovando il top della forma ed è soltanto l'ultimo arrivato in casa rossoblù. La difesa si è confermata quasi imperforabile. Agostini ha perso la propria imbattibilità dopo ben 450 minuti ma contro il miglior attacco del girone sicuramente può starci. E poi le tantissime soluzioni che offre la panchina. Una a caso si chiama Giuseppe Tabarini, sempre preziosissimo quando viene chiamato in causa. E pensare inoltre che è ancora indisponibile un giocatore come Neri. Per farla breve, il club di Sabrina Fioravanti ha costruito una vera e propria “macchina da guerra” che Scorsini dovrà custodire con cura, soprattutto dopo il nuovo stop imposto dal Governo.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE