Cerca

l'intervista

Anzio, Guida: "Se non si riprende entro febbraio..."

Il tecnico fa il punto in casa portodanzese, con un occhio di riguardo per il futuro della stagione

14 Novembre 2020

Anzio, Guida: "Se non si riprende entro febbraio..."

Guida (©Conti)È trascorso quasi un mese dall'ultima partita dell'Anzio in campionato: era il 18 ottobre, al Bruschini, contro il Real Monterotondo Scalo. Sette giorni più tardi il rinvio della trasferta a Tivoli e la successiva sospensione di tutti i campionati regionali sancita dal DPCM del 24 ottobre e prolungata fino al prossimo 3 dicembre. Una situazione che ha colpito in maniera pesante le società dilettantistiche, già costrette allo stop definitivo dello scorso marzo che ha chiuso con largo anticipo la stagione 2019/20 e che ha indotto diversi allenatori di Eccellenza e Promozione a scrivere una lettera aperta al presidente del Comitato Regionale, Melchiorre Zarelli, per cercare una soluzione condivisa. Tra i firmatari, anche Mario Guida, con cui abbiamo fatto il punto sia sulla situazione della prima squadra che sulla scuola calcio in un'intervista che pubblicheremo in due parti.


????????????, ???? ?????? ?????????????? ???? ?????????? ?????????????? ???????????????? ???? ?????????????? ?????????????? ???????? ?????????? ????????????????????. ???????? ??` ???????????????? ???? ???????????? ?????????????

"Il presidente Zarelli ha risposto che la lettera è stata firmata dal 25% degli allenatori, ad oggi posso dire che siamo arrivati ad oltre 80 firmatari. Noi non siamo degli incoscienti, non vogliamo giocare a tutti i costi perché siamo perfettamente consapevoli della situazione e pensiamo che la salute debba essere prioritaria rispetto allo sport. Quello che abbiamo chiesto è una maggiore chiarezza sulla ripresa e sulla possibilità di far allenare i ragazzi perché l'anno scorso abbiamo avuto quattro mesi di buio totale e vorremmo evitare che si ripeta di nuovo. Nessuno di noi specula sul calcio, siamo dilettanti e abbiamo altre attività".


?????????????? ???? ?????????????? ???? ???? ?????????? ?? ??????` ????????????

"Noi non ne sappiamo nulla, leggiamo quello che viene pubblicato ma non c'è stato comunicato niente di ufficiale al riguardo. La nostra volontà è quella di giocare ma per farlo occorre che lo Stato e tutti gli enti predisposti ci mettano nelle condizioni di farlo in sicurezza, perché non siamo degli sprovveduti e non vogliamo mettere noi e le nostre famiglie a rischio contagio".


?? ???????????? ?????????? ?????????? ?????????????? ???? ?????????????????? ??????` ???????????????????????

"Per quanto mi riguarda, se la situazione dovesse rimanere così fino a febbraio, la soluzione migliore sarebbe quella di congelare i campionati e farli ripartire ad agosto. Ricominciare a febbraio o marzo significherebbe avere due grandi problemi: il primo è relativo alla preparazione, perché con i ragazzi fermi da quattro mesi, è impensabile ipotizzare di tornare in campo senza svolgere un nuovo ritiro. Il secondo riguarda gli impegni ravvicinati a cui si andrebbe necessariamente incontro per comprimere il calendario e terminare la stagione. Non si può pensare di far giocare continui turni infrasettimanali per recuperare i mesi persi perché chi lavora o gioca in una società dilettantistica ha altri impegni lavorativi o scolastici a cui far fronte. Senza dimenticare il rischio infortuni, che è già elevatissimo tra i professionisti, figuriamoci nelle nostre categorie".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni

Dalle altre sezioni