Cerca

l'intervista

Real Rocca di Papa, Coccimiglio: “Qui c'è un progetto importante”

Il direttore generale sul momento del club: “Dopo anni difficili per il calcio rocchigiano vogliamo ridare lustro alla città”

07 Dicembre 2020

Real Rocca di Papa, Coccimiglio: “Qui c'è un progetto importante”

Real Rocca di Papa, il dg Marcello Coccimiglio

A dare voce al Real Rocca di Papa stavolta è Marcello Coccimiglio. Il direttore generale spiega il momento attraversato dal club: "Siamo fermi dall'ultimo DPCM. Ci siamo fermati, abbiamo rispettato le regole e ci siamo visti la settimana scorsa, distanziati e senza fare allenamenti. Abbiamo preso 3 ragazzi nuovi e volevamo che si conoscessero con tutta la squadra. Ora l'importante è tenere unito il gruppo, tanto come da regolamento staremo fermi almeno fino al 15 di Gennaio". Nonostante lo stop forzato, la società sta dimostrando di voler alzare il tiro con diversi acquisti in vista della ripresa: "Volevamo rinforzare la squadra, ogni giorno monitoriamo il mercato in cerca del profilo giusto e se si presenta l'occasione giusta siamo pronti a fare nuovi innesti in vista della ripresa. L'obiettivo è quello di mantenere la categoria – aggiunge poi Coccimiglio – ma in tal senso sono fiducioso perché la squadra ha le qualità giuste per centrare quest'obiettivo. Questo però deve essere solo il primo passo perché dopo tanti anni di buio per il calcio rocchigiano, vogliamo riportare un po' di luce a Rocca di Papa. Qui al Real c'è un progetto molto molto importante”. In chiusura Coccimiglio regala un paio di battute sulle sue sensazioni per il prossimo futuro: "Speriamo che questo virus ci lasci presto in pace perché, per noi che siamo da una vita nel calcio, così è dura. Aspetteremo l'anno nuovo anche se, nel frattempo, ho notato con mio rammarico la leggerezza con cui in ambito televisivo si sta trattando un tema delicato come quello delle prossime elezioni del comitato regionale. L'altra sera ho notato come in una trasmissione televisiva si stia parlando delle questione chiamando in causa solo ed esclusivamente una parte dei contendenti, dispiace perché così facendo lascia quasi pensare che è come se fosse una trasmissione un po' pilotata vista l'assenza di contraddittorio. Speriamo però che, per il futuro del nostro calcio, vada tutto per il meglio com'è stato da tanti anni a questa parte e che si possa tornare presto in campo".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE