Cerca

L'intervista

Campus Eur, Daniele Aprile: "L'aspetto sportivo è stato messo da parte"

Il vertice del club bianconero analizza le proposte per la ripartenza del campionato di Eccellenza 

12 Febbraio 2021

Daniele Aprile

Daniele Aprile, numero uno del Campus Eur

C'è sicuramente soddisfazione nella ripartenza, specialmente per i ragazzi. Tuttavia, dal punto di vista dei club, non tutti sono d'accordo. Uno di questi è sicuramente Daniele Aprile, presidente del Campus Eur, il quale ha espresso alcune perplessità: "Per me è tutto un incubo - conferma il numero 1 di Lungotevere Dante - Mi sembra assurdo quello che sta succedendo sinceramente. Io come già ho detto al presidente Zarelli ero contrario alla ri- partenza e lo sono tutt'ora. Noi faremo giocare la Juniores, che vi devo dire...". Il succo del discorso del presidente Aprile è chiaro: "A cosa serve giocare un campionato con la possibilità di scegliere se partecipare o meno? Cinque o sei squadre saranno contente per giocarsi la Serie D ma le altre sinceramente non so cosa potrebbero fare. L'aspetto sportivo, in questo senso, è stato messo da parte. A mio parere questo non è più sport". Fortemente critico dunque il massimo dirigente del Campus Eur che continua: "Chi andrà in Serie D non l'avrà fatto vincendo sul campo perché il campionato è completamente falsato. E poi aggiungo una cosa molto importante: molti club non sono pronti per la ripartenza nè a livello strutturale nè a livello mentale". Il presidente Aprile si riferisce ovviamente ai protocolli sanitari: "Ci saranno società che nemmeno faranno i tamponi, ne sono certo. E cosa succederà allora? Che tra qual- che tempo il campionato si fermerà ancora perchè ci saranno troppi positivi. Questo è un ragionamento che va fatto". Daniele Aprile infine spiega la strada che avrebbe percorso per il campionato di Eccellenza: "Aspettare. Io avrei valutato prima l'esistenza di questa famosa terza ondata e poi eventualmente ricominciare i campionati direttamente a settembre con le regole di sempre. Questo per garantire una stagione regolare". L'ultimo nodo da sciogliere ovviamente è quello del format che, ad oggi, ancora non è stato deciso. Si andrà verso la disputa del solo girone d'andata o si cercherà di disputare i recuperi e poi tutte le partite mancanti, magari inserendo qualche turno infrasettimanale? La prima ipotesi sembra la più calda al momento, ma non c'è ancora nulla di ufficiale. I club si preparano a scendere di nuovo in campo ma i dubbi di Daniele Aprile rimangono...

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE