Cerca

l'intervista

Giovanni Palma "Sarà dura rispettare i protocolli, vediamo..."

Il presidente del Sora commenta la possibilità di ritorno in campo e rivendica spese i risultati del suo club

23 Febbraio 2021

Giovanni Palma

Giovanni Palma, presidente del Sora

"Sora è stata la società più penalizzata tra lo scorso anno e questa stagione" esordisce senza mezzi termini il presidente Giovanni Palma, che poi spiega: "Nel mercato di dicembre 2019 abbiamo fatto importanti investimenti, così come nell’ultima sessione estiva, ogni sforzo è stato però vanificato dallo stop dei campionati. Mi auguro che in ottica di eventuali ripescaggi si tenga conto di questo, nell’intero 2020 il Sora non ha mai perso una partita". Il numero 1 del club ciociaro ha le idee ben chiare: "Ripartenza? Credo sia molto difficile, considerando i protocolli da attuare che molti club non avrebbero la possibilità di sostenere e, soprattutto, una situazione sanitaria che non migliora, al netto della variante inglese e brasiliana che preoccupano. Se si dovesse tornare in campo credo sia giusto che tutti si giochino le proprie carte, senza dare facoltà alle società di scegliere il proprio destino. Mi sento di dire che la Lega Nazionale Dilettanti non abbia gestito bene il tutto. Penso ad esempio ai rimborsi di 800 euro per i giocatori, soldi con i quali si sarebbero potuti sostenere protocolli per non fermare il campionato di Eccellenza. Ma anche al fatto che si sia fatto un distinguo eclatante tra Eccellenza e Serie D, dove comunque ci sono ogni giornata moltissime partite rinviate. Ho come l’impressione che ci sia la volontà politica di allungare questa terribile agonia tenendo sotto scacco un intero movimento, per poi mettere la parola fine anche su questa annata calcistica. Nessuno si vuole prendere le responsabilità di adottare questa scelta drastica, ma così sarà. Non ci hanno fatto riprendere a maggio e giugno per disputare sette partite, nonostante i casi fossero in netto calo, figuriamoci se si riparte adesso con un campionato da giocare quasi in toto". Giovanni Palma ha infine concluso: "Se veramente si ripartirà credo che ogni società sarà disposta a fare sacrifici per un altro paio di mesi, almeno così c’è la possibilità di giocarsi le proprie chance per la promozione in Serie D. Staremo a vedere cosa succederà realmente, io ribadisco il mio pensiero. Si sta prendendo semplicemente tempo per allontanare il più possibile la notizia che l’Eccellenza e le categorie più basse non torneranno a giocare".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni

Dalle altre sezioni