Cerca

Girone B

L'Unipomezia è inarrestabile: tris all'Astrea, agganciata la vetta

La formazione di Foglia Manzillo va sotto ma Delgado, Massella e Palermo ribaltano tutto e valgono ai rossoblù la terza vittoria di fila 

28 Aprile 2021

4a GIORNATA - 28 aprile 2021

Astrea 1 - 3 Unipomezia
Delgado

L'autore del gol del pareggio dell'Unipomezia, Roberto Delgado (Foto ©Torrisi)

ASTREA Spilabotte 6, Pellegrini 6, Cruciani 5, Bonavolontà 6 (45’st Arena sv), Cipriani L. 5.5, Aglietti 6.5 (33’st Romani sv), Delle Monache 6, Tomassi 5.5, Di Curzio 6.5 (36’st Piccione sv), Larosa 5.5 (19’st Rizzo 6), Amico 7 (36’st Cipriani A. 5) PANCHINA Strappetti, Dionisi, Istrate, Vagnarelli ALLENATORE Ferretti

UNIPOMEZIA Alfieri 6, Casciotti 5.5, Panini 6, Pecci 6, Ronci 5, Palermo 7, Porzi 6 (41’st Suleman sv), Afonso Delgado 7 (30’st Ramceski sv), De Marco 6 (30’st Ilari sv), Massella 7 (43’st Gallani sv), Piro 6.5 (15’st Rossi 6.5) PANCHINA Beccaceci, Marchi, Marini, Nompleggio, Renelli, Valle ALLENATORE Foglia

MARCATORI Amico 22’pt (A), Delgado rig. 27’pt (U), Massella 21’st (U), Palermo 50’st (U)

ARBITRO Franciosa di Ciampino, 6.5

ASSISTENTI Di Curzio di Civitavecchia, Perruzza di Frosinone

NOTE Allontanato Ferretti (A) al 16’st Ammoniti Porzi, Cruciani, Amico, Bonavolontà, Ramceski, Alfieri, Palermo Rec. 1’pt - 5’st

L’Unipomezia espugna il campo dell'Astrea tre a uno e aggancia la Lupa Frascati in vetta alla classifica con una gara ancora da recuperare. Apre le marcature Amico, ma Delgado, Massella e Palermo ribaltano il risultano guadagnando altri tre punti in trasferta. Il primo quarto d’ora è di studio tra le formazioni di Ferretti e Foglia. E solo a metà primo tempo arriva il primo tiro in porta della gara: Delgado prova a battere Spillabotte dalla distanza, ma il suo tentativo termina docilmente tra le braccia del numero uno di casa. Un minuto più tardi si sblocca a sorpresa la gara: l’Astrea batte velocemente una punizione liberando sulla sinistra Amico, l’undici si sistema la sfera e disegna una traiettoria perfetta a giro che si insacca alle spalle di un impotente Alfieri per il vantaggio dei ragazzi di Ferretti. Reazione immediata dell’Unipomezia. Dala trequarti inventa il solito Delgado che legge il taglio di Piro e lo serve perfettamente, un ingenuo Cruciani allarga troppo il braccio causando il calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Delgado che allarga il piattone perfettamente, Spilabotte tocca ma non riesce a evitare la rete, è 1-1. Poco dopo l’Unipomezia torna all’attacco in contropiede con Piro, sulla cui conclusione è però attento Spillabotte a deviare in angolo. Stessa iniziativa per l’Astrea con il ribaltamento orchestrato da Larosa e Tomassi, bravi nel far arrivare la sfera ad Amico che entra in area, ma con il sinistro è impreciso e va sopra la traversa. Le squadre si allungano ed è ancora l’Astrea ad arrivare in porta: Di Curzio ruba palla sulla trequarti, avanza e con il sinistro calcia potente ma alto. Il secondo tempo riprende senza modifiche da parte dei due allenatori e il primo brivido arriva soltanto al decimo: Larosa ruba palla sulla sua trequarti e Bonavolontà pesca Di Curzio in profondità, il bomber di casa stoppa molto bene al volo ma non riesce a concludere con il mancino. Al 21’ l’episodio che cambia il risultato: gli ospiti lanciano lungo e una spizzata favorisce Massella che, da posizione defilata, lascia partire una conclusione meravigliosa che si insacca sotto l’incrocio dei pali, rete bellissima e vantaggio Unipomezia.  A pochi minuti dal termine il subentrato Cipriani ha sui piedi l’occasione del pareggio ma spreca malamente calciando a lato. E sullo scoccare del gong Palermo triplica per gli ospiti rubando palla ai 30 metri e calciando potente e basso dal limite dell’area. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

# Squadra Punti G V N P GF GS

EDICOLA DIGITALE