Cerca

girone b

L'Unipomezia dà spettacolo: ripartenza con un gran poker al Falaschelavinio

La formazione di Foglia Manzillo travolge quella di Sgarra al Pineta dei Liberti, archiviando già la pratica nel primo tempo

12 Maggio 2021

7a GIORNATA - 12 maggio 2021

Unipomezia 4 - 0 Falaschelavinio
Unipomezia

L'esultanza dell'Unipomezia al gol dell'1-0 di Massella (Foto ©Cippitelli)

UNIPOMEZIA Beccaceci 6.5, Ronci 6.5, Marini 6.5, Ramceski 7 (17’st Porzi 6.5), Ilari 6.5, Panini 6.5, Delgado 7.5 (18’st Suleman 6), Palermo 7 (42’st Gallo 6), Massella 7.5 (23’st Valle 6.5), Piro 7.5 (14’st Rossi 7), De Marco 7.5 PANCHINA Alfieri, Marchi, Pecci, Nompleggio ALLENATORE Foglia Manzillo
FALASCHELAVINIO Cymerman 5, Mastrogiovanni 5 (1’st Battaiotto 6), Capolei 5.5, Di Dionisio 5, Trippa 5 (1’st Tomassetti 5.5), Pedrazzini 5, Gennari 6, Porcari 6, Tovalieri 6 (14’st Pirazzi 6), Neroni 6 (6’st Fusco 5.5), Vitolo 5 (1’st Zimbardi 5) PANCHINA Di Maio, D’Auria, D’Amanzo, Polisena ALLENATORE Sgarra
MARCATORI Massella 7’pt, De Marco 19’pt, Piro 44’pt, Rossi 32’st
ARBITRO Abu Ruka di Roma 2, 5.5
ASSISTENTI Petrini di Roma 2 e Esposito di Formia
NOTE Espulsi al 47’st Pedrazzini (F) per frasi irriguardose Ammoniti Trippa, Tomassetti Angoli 1-1 Fuorigioco 4-1 Rec. 2’pt - 4'st

L’Unipomezia fa accademia contro il Falaschelavinio e torna subito al successo, calando un poker all’insegna del gran calcio fra le mura amiche del Pineta dei Liberti. La formazione di Foglia Manzillo archivia in fretta il pari con la Pro Calcio Tor Sapienza ed infila la quinta vittoria su sei gare disputate, tenendo a -1 la Lupa Frascati e con ancora la gara contro il Gaeta da recuperare. Prestazione superba dei pomentini, che di fatto archiviano la pratica già nel primo tempo, chiuso sul parziale di 3-0; nella ripresa un’altra rete per arrotondare lo score e chiudere una partita in cui tutti hanno brillato, in particolar modo i tenori della rosa rossoblù. Per i rossoverdi di Sgarra, invece, arriva la seconda sconfitta di fila, inframezzata dal turno di riposo. L’Unipomezia imprime subito un bel ritmo al match, giocando con intensità e fraseggiando bene. L’equilibrio si rompe dopo appena sette giri di lancette: Delgado è ispirato e pressa Cymerman, costringendolo ad un rilancio errato, Ramceski di testa riesce a servire Massella, palla di nuovo al numero 8 ed ancora, dopo un rimpallo, al bomber, il quale in un attimo gira col destro e pesca l’angolino per l’1-0. Al 14’ ecco la replica del Falaschelavinio, con Tovalieri che mette in mezzo e Porcari che calcia di piatto a colpo sicuro, sfera ribattuta da un difensore locale e forti proteste degli ospiti per un presunto tocco di mano. È solo una fiammata, perché al 19’ i padroni di casa raddoppiano, dopo essersi resi protagonisti di un paio di buone iniziative. Azione corale da manuale, chiusa con una verticalizzazione di Ramceski per Piro a destra, cross basso e sul secondo palo De Marco taglia e appoggia in rete da due passi. L’undici ospite reagisce, tuttavia le conclusioni di Tovalieri e Neroni dal limite non vanno a bersaglio. L’Unipomezia è però in controllo. Da tante manovre ben impostate arriva una pioggia di tiri: al 28’ Delgado a giro fa la barba alla traversa, 4’ più tardi Piro cerca l’eurogol al volo da posizione defilata su lancio di Palermo, a seguire lo stesso esterno in volata serve Massella che converge e calcia di prima, palla a lato di un soffio. L’Unipomezia dà spettacolo ed a ridosso dell’intervallo cala il tris: punizione geniale di Delgado, battuta velocemente a pescare il taglio di Piro, il quale ruba un tempo a Cymerman in uscita toccando d’esterno sinistro per il 3-0. Prima del duplice fischio altre bellissime trame dei pometini con De Marco e Ramceski che non riescono a segnare; la ripresa poi inizia con lo stesso motivo, Uni alla ricerca del poker ma i fendenti di De Marco e Massella sono fuori misura di un soffio. Il Falaschelavinio si scuote con i tentativi di Tovalieri al 7’ e successivamente di Gennari e Porcari da fuori area, nessuno dei quali però riesce a riaprire il risultato. Dentro forze fresche nel frattempo, sia da una parte che dall’altra, con il botta e risposta Ronci-Pirazzi poco prima della mezza’ora. Al 32’, però, ecco che il subentrato Rossi mette il punto esclamativo sul match: Porzi recupera palla ed innesca la punta sulla sinistra, l’11 s’invola e scarica una mancino di una violenza inaudita sotto la traversa. Nel finale la squadra di patron Valle sfiora anche il quinto gol con il tentativo in pallonetto del giovane Gallo, all’esordio in prima squadra, mentre in pieno recupero piove sul bagnato tra le fila rossoverdi con l’espulsione di Pedrazzini per proteste. Al fischio finale è festa Unipomezia.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

# Squadra Punti G V N P GF GS

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni