Cerca

l'intervista

Sporting Ariccia, Laudati "Non siamo da ultimo posto, vogliamo risalire"

Due pareggi consecutivi per i castellani che domenica affronteranno il Primavera. Il difensore commenta la stagione vissuta fin qui

18 Maggio 2021

Francesco Laudati

Laudati, classe 2001, è alla prima stagione in Eccellenza

Lo Sporting Ariccia ha conquistato il suo secondo pareggio consecutivo. Dopo lo spettacolare 3-3 interno col Gaeta, è arrivato il prezioso 1-1 esterno contro l’Astrea. Un match che il giovane difensore centrale classe 2001 Francesco Laudati commenta così: "Abbiamo fatto un’ottima gara, si è vista davvero un bello Sporting Ariccia. Abbiamo colpito due legni (uno per tempo, ndr) quando il punteggio era ancora sullo 0-0, dietro siamo stati abbastanza attenti e non abbiamo lasciato grandi opportunità a una squadra di livello come l’Astrea. Poi abbiamo subito la rete dello svantaggio a un quarto d’ora dalla fine, ma abbiamo avuto un’immediata reazione pareggiando subito con un gran gol di Santini. E allo scadere Longo è stato fermato al limite dell’area da un difensore avversario (poi espulso, ndr) mentre stava andando in porta. Insomma, possiamo essere soddisfatti di questa prestazione, anche se vogliamo al più presto cogliere la prima vittoria di questa seconda fase di campionato". Il difensore è dovuto uscire anticipatamente per un problema alla caviglia. "Ho avuto qualche fastidio e non ce l’ho fatta a terminare la partita, ma non credo di avere problemi in vista dei prossimi impegni" assicura Laudati, al suo primo anno in prima squadra dopo l’importante esperienza all’Albalonga (diviso tra serie D, con cui non è riuscito a esordire, e Under 19 nazionali). "Devo ringraziare tutto lo Sporting Ariccia per la fiducia, ma in particolare il direttore generale Marco De Rossi e mister Eliano Trinca che mi ha immediatamente dato spazio quando a ottobre sono arrivato in questo gruppo. Per la mia crescita è stata sicuramente una stagione importante". Laudati fissa gli obiettivi di squadra per le ultime tre partite di questa tormentata stagione: "Vogliamo provare a metterci alle spalle qualche avversaria in classifica, l’ultimo posto non rispecchia il nostro valore e ci infastidisce parecchio. Dopo aver iniziato male il girone, si sono visti i primi segnali di ripresa nella gara persa 4-2 a Anzio, ma conclusa in nove. Poi sono arrivate due buone gare con Gaeta e Astrea e ora vogliamo continuare a crescere. Domenica ospiteremo il Centro Sportivo Primavera, altra squadra sicuramente valida: ma siamo convinti delle nostre possibilità e di strappare altri punti"

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE