Cerca

L'intervista

Falaschelavinio, Fabietti: "Progetto valido e di prospettiva"

Il nuovo ds rossoverde dice la sua sul campionato alle porte e fa un punto sul mercato

26 Agosto 2021

Carnevali e Fabietti

Carnevali ed il direttore sportivo del Falaschelavinio Fabietti

Dopo il terzo miracoloso posto ottenuto al Città di Cerveteri, il noto direttore sportivo di Ostia Sandro Fabietti si è spostato vicino casa, ed è entrato a far parte dello staff dirigenziale del Falaschelavinio che, quest’anno, militerà nel girone B dell’Eccellenza laziale.
"Ho accettato la proposta che mi è stata fatta dalla proprietà - racconta Fabietti - attratto anche dalla presenza di molti giovani davvero interessanti che ci consentiranno di poter allestire una squadra valida ma soprattutto di prospettiva". Inserita nel girone B, il Falaschelavinio debutterà in Coppa Italia sul campo dell’Indomita Pomezia: un derby a tutti gli effetti, il primo ufficiale dopo un precampionato che sta fornendo comunque indicazioni interessanti. "Si - ammette l’ex dirigente anche alla Totti Sporting Club di calcio a 8 dove ha vinto campionato e Coppa Italia accanto a Carlo Cancellieri e a Francesco Totti - con l’Indomita giocheremo la gara secca in trasferta ma sarà come vivere l’evento a casa: il loro campo dista poco meno di un chilometro dal nostro. Per quanto concerne il precampionato devo dire che la squadra si sta allenando bene; ieri abbiamo disputato un test con l’Unipomezia dove il primo tempo si è chiuso addirittura in vantaggio per noi col punteggio di due reti ad una poi, nella ripresa, con molti ragazzi in età Under anche 2004 schierati, inevitabilmente abbiamo sofferto contro una squadra a cui faccio i miei complimenti perché veramente ben strutturata per la D: del resto al patron Valter Valle piace, giustamente fare le cose con una certa professionalità: rispetto molto il suo modo di fare calcio nei dilettanti".
Campagna acquisti, da parte del Falaschelavinio ponderata ma al contempo finalizzata come detto a far crescere i tanti giovani bravi, tesserati col club rossoverde. "Considera - prosegue Fabietti - che due ragazzi sono già partiti per un provino al Modena; li aspetto perché la prima squadra ha bisogno di loro ma gli auguro al contempo di emergere in Emilia Romagna lo meriterebbero. In tema di acquisti hanno firmato il portiere Mastropietro che a Cerveteri ha trovato poco spazio ma ha qualità, indubbie, importanti. Treccarichi non aveva firmato a Ladispoli ed è normale che lavorando con me da anni mi seguisse così come Filangeri che è un mio fedelissimo. È con noi anche Carnevali, un 2002 su cui punto molto. Il ragazzo può dire la sua, ieri ha segnato con l’Unipomezia ma a parte il goal si sta allenando con devozione e passione: vuole migliorare e con noi può farlo. Al Falaschelavinio sono arrivati anche due ex Roma come Cotani e Santucci: il loro approccio alla nuova realtà è stato molto positivo”.
Fabietti è stato negli ultimi anni sempre nei piani alti del girone A di Eccellenza: inevitabile chiedere proprio a lui, un parere se non addirittura una sorta di pronostico, inerente il raggruppamento del litorale tirrenico.
"Il Pomezia - conclude il diesse Romano - ha fame e ambizione. Mi piace molto il Civitavecchia che con Castagnari in panchina e l’arrivo di Scardola in una difesa già di livello, può dire tranquillamente la sua in ottica promozione. Molto competitiva la Faul Cimini di Scorsini che ha in Vittorini una stella assoluta per la categoria. Da tenere in debita considerazione l’Aranova che ha operato bene nella sessione di mercato, partendo da una base già solida".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE