Cerca

L'intervista

Vis Sezze, Catanzani: "Presto capiremo le nostre potenzialità"

Il tecnico pontino analizza l'ottimo avvio di campionato della sua squadra e indica gli obiettivi per il futuro

05 Ottobre 2021

Falcio Catanzani

Flavio Catanzani, tecnico della Vis Sezze (Foto ©Facebook/Vis Sezze)

Unica squadra del girone a punteggio pieno – dopo le vittorie con Monte San Giovanni Campano, Terracina e Audace -, la Vis Sezze si prepara ad un trittico pirotecnico, che sicuramente servirà a delineare al meglio le potenzialità del gruppo condotto da Flavio Catanzani. L’inizio, intanto, fa ben sperare: proprio come un anno fa, quando i rossoblù erano nelle posizioni di testa prima dell’interruzione del campionato. "Tornerei volentieri ad ottobre 2020" – ha esordito il tecnico -. "Non tanto per la situazione sanitaria, quanto piuttosto per la classifica. Di difficoltà ce ne sono state. L’anno scorso, d’accordo con la società, abbiamo deciso di non partecipare alla ripresa del mini-campionato estivo. Siamo stati bravi a non buttare questo tempo ma a programmarlo, per farci trovare pronti alla ripartenza. Abbiamo sfruttato il periodo per migliorarci anche strutturalmente ed organizzativamente. Già da marzo, non abbiamo perso un istante e abbiamo, tutti, sposato il progetto Vis Sezze, dandogli continuità". Ed i risultati hanno subito ripagato, con 3 vittorie su 3. "Al di là del valore delle avversarie, era importante capire l’effettiva forza della squadra. E quindi l’impatto sul campo, la qualità negli allenamenti e nelle partite. Tutti aspetti dalla nostra sia dal punto di vista dei risultati che delle prestazioni". Poi il pensiero sul futuro immediato. "L’obiettivo è quello di stabilirci nelle prime 5-6 posizioni, dopodiché l’appetito vien mangiando. Andiamo incontro ad un periodo che ci consentirà di capire le nostre reali potenzialità". Con le sfide, in successione, a Sora, Gaeta e Lupa Frascati: tutte formazioni volenterose di far parlare di sé. "Di punti ne vorrei avere 18" – ride -. "E’ bello essere gli unici del girone a punteggio pieno. Ci sono formazioni importanti e siamo contenti di far parte di quel gruppetto, ma dovremo dimostrare di meritare di essere lì con le big. Domenica incontreremo una grande squadra come il Sora, al momento sono loro a dover preoccuparsi di noi, dato che siamo in testa alla classifica. Continuiamo a vivere la settimana con entusiasmo, ottimismo e tanta voglia di confrontarci e misurarci con queste squadre. Senza snobbare le prime tre avversarie, perché questo è un campionato in cui si può vincere o perdere con chiunque. L’unica cosa che mancherà domenica è il pubblico, perché le nostre tribune al momento sono chiuse. Dispiace perché anche da Sora sarebbe arrivata una bella cornice, e sicuramente questa è la cosa che è più mancata nel calcio post-covid".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE