Cerca

Coppa Italia

Troppa Lupa per il Sora: cinquina dei castellani, Ciardi inizia male

Prova di forza dell'undici di Pace che a Montecompatri travolge i bianconeri e si aggiudica l'accesso ai quarti di finale

13 Ottobre 2021

Lupa Frascati

Prova di forza della squadra di Pace (Foto ©Lupa Frascati)

COPPA ITALIA - OTTAVI DI FINALE

LUPA FRASCATI - SORA 5-0

LUPA FRASCATI Santi, Ferraro, Molinari (27’st Monni), Montella (14’st Paolelli), Costantini, Citro (9’st Pallocca), Panella, Hrustic, Pagliaroli (22’st Schiena), Pompili (25’st Sebastiani), Negro PANCHINA Iali, Villa, Tranquilli, Amici ALLENATORE Pace 

SORA Frasca, De Souza, Murolo, Criscuolo, Iannuzzi, Gargiulo, Pellegrino (2’st Cuomo), Gori (7’st Ranellucci), Chiacchio (14’st Perrone), La Porta (7’st Magno), Rossi (20’st Di Francescantonio) PANCHINA D’Angelo, Frattesi, Befani, Guadiello ALLENATORE Ciardi

MARCATORI Costantini 7'pt, Citro 19'pt, Pagliaroli 12'st, Pompili 16'st, Paolelli 24'st

ARBITRO Igliozzi di Roma 2

ASSISTENTI Gallese e Bianchi di Roma 1.

NOTE Espulso al 3'st Iannuzzi (S) per somma di ammonizioni Rigore fallito al 10'pt da Rossi (S) Ammoniti Citro, Iannuzzi, Pellegrino

Una Lupa perfetta sotto tutti i punti di vista abbatte il Sora e intasca il pass per i quarti di finale, al Montecompatri SP Center i ragazzi di Pace vincono 5 – 0 e non soffrono praticamente mai contro il Sora, che a fine gara registra un terrificante 0 alla casella tiri in porta. Merito di una Lupa matura, coesa e dominante, che non ha lasciato nulla all’avversario né sotto il profilo del gioco, né sotto quello delle occasioni. Leggero turn over per Pace: fuori Schiena, Iali e Pallocca, titolari domenica, infortunati Muzzi, Nohman e De Vita tocca a Pompili fare il centravanti. La Lupa entra in campo per fare la partita e al primo squillo passa. Pompili entra in area e viene atterrato da Gargiulo, per Igliozzi è calcio di rigore, dal dischetto si presenta Costantini che calcia all’angolino, nello spettro ideale per battere Frasca, 1 – 0 Lupa. Il Sora non sta a guardare, pronti via e tre minuti dopo c’è un altro rigore. Stavolta il fallo è di Panella, che entra fuori tempo su Rossi, la mira dell’ex Nuova Florida è però imprecisa e il pallone si perde sul fondo dopo il tiro dal dischetto. Galvanizzata dall’errore del Sora, la Lupa sfiora il 2 – 0 al 19’ con Pompili, bravo a liberarsi dal limite ma sfortunato, la sua palombella centra la traversa a Frasca battuto. Ma è un ottimo momento per la Lupa, che al 30’ raddoppia: show di Citro in area che dribbla e calcia dal limite trovando un angolo irresistibile, Frasca è battuto e la Lupa raddoppia. La partita si mette sui binari giallorossi, al 38’ Costantini serve velocemente Pagliaroli, l’esterno tira secco davanti a Frasca ma l’ex portiere della Nuorese si supera e devia. Sul finire di tempo bruttissima entrata, cattiva e gratuita, di Pellegrino, che rischia di far male a Pagliaroli. Si accende una mischia ma il direttore di gara Igliozzi, inspiegabilmente, estrae solo il giallo ai danni del calciatore sorano, che meritava di essere espulso. Nella ripresa il Sora crolla, al 3’ grave ingenuità di Iannuzzi che, già ammonito, si lascia andare a un fallo in netto ritardo, secondo giallo e Sora in dieci. La Lupa, già padrona del campo sino a quel momento, ne approfitta per dilagare. Al 12’ uno schema fantastico su punizione: Molinari, Costantini e Pagliaroli i tre tenori del magnifico tre a zero. Passano altri quattro minuti e la Lupa trova anche il poker: traversone in area dalla destra, uscita maldestra di Frasca e Pompili, ben appostato sul secondo palo, non perdona di testa, terzo gol in tre giorni per un Mandrake in forma stratosferica. Al 24’ ecco anche il 5 – 0, stavolta c’è gloria anche per Paolelli: l’ex Albalonga, appena entrato, si inserisce sul secondo palo e insacca il lob elegante di Schiena, partita chiusa. Nel finale c’è da registrate la ben lieta nota del rientro in campo di Sebastiani: il puntero sta meglio e coglie anche un palo al 42’, Pace sa di poter contare di nuovo sul suo numero nove. Finisce 5 – 0 fra Lupa e Sora, giallorossi travolgenti e dominanti contro un avversario praticamente mai in partita. Il sogno continua, siamo ai quarti di finale.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE